News

Campagne A/I 2014-15: french obsession

Gianluca Maspero
9 agosto 2014

In tema di campagne per la prossima stagione, Louis Vuitton è il brand francese che ha fatto di più parlare di sé: per la sua prima collezione da quando è alla guida della Maison, Nicolas Ghesquière ha infatti ingaggiato ben tre big name della fotografia di moda, ovvero Annie Leibovitz, Bruce Weber e Juergen Teller. Ma ce ne sono altri con proposte forse anche più interessanti.

La campagna di Givenchy è ancora una volta opera di Mert & Marcus e presenta le creazioni di Riccardo Tisci in due tipi di foto: quelle di gruppo, a colori, scattate in interno e caratterizzate da un’atmosfera lussuosa e decadente, e i ritratti singoli dell’it-boy Peter Brant e dell’attrice Isabelle Huppert, in bianco e nero, realizzati in studio.

Sono inoltre degni di nota per la loro eleganza understated gli scatti di Karim Sadli per Sandro Paris, in cui i modelli Edie Campbell e Elliot Vulliod interpretano due artisti nei loro atelier, straccio in mano e tele chiazzate di pittura sullo sfondo.

Nelle foto di Willy Vanderperre per Christian Dior colpisce invece il contrasto fra i colori saturi – rosso, nero, fucsia, turchese – della collezione disegnata da Raf Simons ed il candore dell’ambiente domestico di sfondo e dell’incarnato delle modelle. Oltre alle borse con buste applicate, attirano certamente l’attenzione le décolleté con suola multicolor in stile sneaker.

Fantasiosa e coloratissima è infine la campagna Autunno/Inverno 2014-2015 di Kenzo, frutto della collaborazione fra Humberto Leon e Carol Lim, direttori creativi del marchio, e Maurizio Cattelan, Micol Talso e Pierpaolo Ferrari, team della rivista indipendente “Toilet Paper”. Il carattere giocoso di Kenzo si combina con quello onirico e surreale dei film di David Lynch, che hanno ispirato anche la collezione, a testimonianza ancora una volta del legame fra moda e cinematografia.

Interessante anche il video di accompagnamento:


Potrebbe interessarti anche