Design

Candele nell’era digitale

Davide Chiesa
25 marzo 2014

2. candele

Esistono gesti antichi che, nel ritmo sincopato delle nostre giornate, hanno lasciato il passo a nuovi gesti più contemporanei: scaricare la posta, aggiornare il telefono, impostare i timer, regolare le temperature. Sembra che un movimento romantico ed elegante come accendere una candela a tavola sia ormai anacronistico e fuori dagli schemi quotidiani della nostra vita moderna, eppure non è così. Ad un’osservazione più attenta il panorama ci restituisce oggetti specifici, pensati da designer che ripropongono archetipi mai sostituiti. Arik Levy pensa Mistic per Gaia&Gino, una foresta di tubi di vetro pyrex piegati e connessi tra loro con un accentuato dinamismo.

1. candele

Abbracciaio di Kartell è nato da Philippe Starck e Ambroise Maggiar ed è la fusione di due silhouettes in alluminio che si uniscono in un abbraccio eterno. Spring is Coming di Laudani e Romanelli per Driade introduce a tavola una stagione romantica come la primavera con fiori di alluminio lucidato a specchio. Menu propone un’ispirazione di Mikaela Dörfel in acciaio lucido ispirato alla danza e all’armonioso equilibrio tra femminilità e mascolinità. Dopotutto, sembra che ci sia ancora una luce di speranza per il romanticismo e l’eleganza nell’era digitale.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com