Musica

Canto para no olvidar

staff
16 settembre 2013

01

Una serata con il Cile, quella di giovedì 29 agosto alla Verdi di Milano. Una serata per rendere omaggio a un paese attraverso la sua musica, un’ occasione per ricordare il golpe di Pinochet del 1973. Così, a quarant’anni dal colpo di stato, i più grandi esponenti della musica cilena, nonché della tradizione musicale latinoamericana, arrivano nella casa della sinfonia milanese. Stiamo parlando degli Inti-Illimani, la band dal sound popolare e patriottico nata 46 anni fa e diventata nel corso degli anni un riferimento di prima importanza nel panorama musicale mondiale.
La serata ha avuto anche la gradevole presenza del sindaco di Santiago, Carolina Tohà Morales che con un breve ma pregnante discorso ha espresso le sue idee democratiche e anche la riconoscenza per l’organizzazione di questo concerto. In seguito è arrivato anche il messaggio del Presidente della Repubblica Napolitano che ha dichiarato un vivo apprezzamento per l’iniziativa.

02

Il ricordo del tragico evento è stato quindi un successo, un momento di unione tra popoli e di solidarietà. Il tutto abbracciato da una musica estremamente coinvolgente, dal ritmo inconfondibile e le melodie ancora troppo belle per essere sorpassate. Sul palco insieme alla band si è esibita l’orchestra sinfonica dell’Auditorium e il coro Cantosospeso diretto da Martinho Lutero. A dirigere il concerto era il Maestro Marcello Bufalini, direttore, compositore e musicista di vasta esperienza internazionale che ha saputo unire la potenza di un’orchestra decisamente classica insieme al coro, con il ritmo folcloristico latino degli Inti-Illimani. Un mix energico e commovente!

Marcella Di Garbo


Potrebbe interessarti anche