A modo mio

Caponata di melanzane con burratina

Raffaella Mattioli
17 settembre 2015

20150913_180216

Ci sono piatti che non mi stancano mai, la caponata è sicuramente uno di questi, potrei mangiarne ogni giorno, abbinandola a pesce, oppure ad una pasta o un riso basmati, o come in questo caso, ad una golosissima burratina.
Un’esplosione di sapori e profumi mediterranei, che necessita solo di un po’ di pazienza nella preparazione, ma ne vale veramente la pena.

Ingredienti per 8 persone:
1 Kg di melanzane viola chiaro e tonde
750 gr. di passata di pomodoro
4 peperoni medi (gialli e rossi)
4 zucchine medie
600 gr. circa di sedano
2 cipolle di Tropea
30/35 olive taggiasche denocciolate
2 cucchiai da tavola di capperi dissalati
50 gr. di pinoli
75 gr. di uva passa
35 cl di aceto bianco
1 cucchiaio da tavola di zucchero di canna
Basilico a piacere
Olio evo e sale q.b.
1 piccola burrata per commensale

Tempo di preparazione: 1 ora circa

Procedimento:
Dopo aver dissalato i capperi e fatto rinvenire l’uva passa in acqua calda, tagliate a rondelle sottili le cipolle di Tropea e fatele imbiondire con un filo di olio.
Pulite e tagliate in piccoli pezzi il sedano, fatelo cuocere in una padella con olio e sale.
Lavate le melanzane e ricordando di lasciare la buccia, tagliatele a quadretti, per poi disporle in una padella con olio e sale e dunque portarle a cottura. Ripetete lo stesso procedimento anche per i peperoni e per le zucchine, ma tagliandole a rondelle.
Quando tutte le verdure saranno pronte, unitele in un’unica pentola, su cui aggiungere la passata di pomodoro, aromatizzata a piacere.
In un pentolino fate bollire l’aceto bianco con lo zucchero fino a quando si sarà ridotto di un quarto, per poi versare il composto sulla caponata.
Ultimate il piatto aggiungendo i pinoli, precedentemente tostati in un padelline a parte, le olive denocciolate, i capperi dissalati e l’uva passa ed infine guarnite con abbondante basilico ed accompagnate con una piccola burrata.

Nota:
È buonissima soprattutto il giorno successivo alla preparazione.

Vino consigliato:
Un piacevolissimo Inzolia ed in particolare il “Chiaromonte Inzolia” della cantina Firriato: un vino “beverino” dalla cristallina piacevolezza gustativa, dal profumo di frutta esotica ed erbe mediterranee, freschissimo in bocca.


Potrebbe interessarti anche