Woman

Cappelli che passione

Mirco Andrea Zerini
8 gennaio 2016

000

È l’accessorio ideale per ripararsi dalle gelide temperature invernali ed è perfetto per dare un tocco personale e sofisticato a qualsiasi look: stiamo parlando del cappello, protagonista indiscusso della stagione fredda che vi permetterà di “unire l’utile al dilettevole”!

Le Maison più celebri l’hanno stravolto, reinterpretato e rivisitato, per garantire alla clientela un corredo variegato di proposte che spaziano dal classico Fedora, intramontabile e di charme, ai più sportivi berretti in lana, magari arricchiti di pon pon in pelliccia o in maglia.

I colori sono vivaci e divertenti per portare un tocco di ilarità nelle giornate più uggiose: stampe leopard si alternano alla tinta unita, smorzata da dettagli a contrasto fino ad arrivare a pattern rigati ideali per il daywear.

Le lavorazioni e i materiali non sono casuali e contribuiscono a rendere questi accessori dei veri e propri oggetti del desiderio da custodire gelosamente!

Sfogliate la nostra gallery e lasciatevi ispirare dalle proposte che abbiamo selezionato per voi:

  • Il cappello color grigio talpa con stampa leopard di Stella McCartney.

  • L’intramontabile Folar di Borsalino declinato in una tonalità brillante.

  • Il berretto lavorato a mano di Missoni a righe coloratissime.

  • Il cappello di Maison Michel nel classico modello fedora con fascia a contrasto.

  • Il tricot di Gucci declinato in un verde brillante con pon pon.

  • Un tocco oversize per SuperDuper Hats realizzato in pelo di lapin, feltro e angora.

  • In lana misto mohair la proposta di Tommy Hilfiger, arricchita da pon pon, righe asimmetriche e motivo treccia.

  • La classicità incontra il cappello di Marzi, reso vivace dal blu elettrico e da una finitura annodata in verde acido.

  • Il berretto interamente realizzato in cashmere di Falconeri.

  • Ricorda il più maschile cilindro la proposta di Brunello Cucinelli, declinata in un beige caldo e con dettaglio metallico.

  • In feltro di lana con tesa ampia, fascia bicolor e bottone goffrato di Gant.

  • L’intramontabile Fedora di Doria 1905 in feltro rasato ad ala molto larga e con cinta ton sur ton.

  • Il cap di Catarzi 1910 in un rosso magenta brillante e con sottile dettaglio nero a contrasto.


Potrebbe interessarti anche