Children's

Carnevale a misura di bimbo

staff
19 febbraio 2012

Stella McCartney Kids

È tempo di Carnevale: carri variopinti, personaggi in maschera, stelle filanti e coriandoli stanno per invadere le città di tutto il mondo. Un’aria di festa amata dai grandi, ma soprattutto dai bambini, che adorano osservare questo spettacolo e giocare con i travestimenti più disparati.
Anche mascherarsi può diventare davvero fashion: lo dimostrano le proposte di Stella McCartney. Sempre attenta all’istinto ludico dei suoi piccoli seguaci, la stilista inglese propone capi comodi e colorati davvero perfetti per un tuffo nell’antico Far West. I maschietti potranno trasformarsi in stilosi cowboy indossando il completo in cotone che replica da vicino la divisa di uno sceriffo d’altri tempi, completo di stella, cinturone con pistola e bandana. Per le bambine invece, cosa c’è di più divertente che travestirsi da indiana? Strisce di colore sul viso, capelli intrecciati, corona di piume e l’immancabile tuta di Stella McCartney Kids, che ricorda da vicino il costume tipico di una vera Sioux.
Ma per rendere davvero realistico il travestimento è necessario non trascurare nessun dettaglio. Sembra averlo pienamente compreso il marchio Imaginarium, che per Carnevale propone una vasta schiera di trucchi da festa ipoallergenici, lavabili, facili da applicare. E non solo: divertenti costumi, parrucche colorate, cappelli e accessori testati, per farli divertire in sicurezza.
E per tutti i genitori che proprio non rinunciano a mascherare i loro figli nonostante la tenera età, ci pensa Prénatal con una collezione dedicata ai più piccoli, da 6 a 12 mesi. In men che non si dica si trasformeranno in tenere apine  o piccoli leoncini, oppure in dolci frutti: mele, fragoline, banane. Costumi comodi dai colori vivaci e dalle forme morbide, appositamente studiati per la loro età.
E che Carnevale sarebbe, senza la classica maschera? Il duo newyorkese Atsuyo et Akiko rende questo simbolo il protagonista speciale di t-shirts e originali collane per bambine, da abbinare a vezzosi tutù. Un’accostamento semplice e originale, per ricordare l’atmosfera di questa festa spensierata.
E una volta scelto il travestimento, vista la parata dei carri,  mangiate chiacchiere, zeppole e tortelli rimane ancora tempo per partecipare ai tanti eventi che le città italiane dedicano ai più piccoli.
A Venezia va in scena la terza edizione del Carnevale Internazionale dei ragazzi. Fino al 21 febbraio i giardini della Biennale si trasformano in veri e propri laboratori creativi: “Favole e Pensieri” il titolo di questa edizione, a cui hanno aderito Paesi come Australia, Germania, Danimarca, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Corea, Israele, Stati Uniti, Serbia e Polonia.
A Roma invece il Bioparco dedica la giornata del 19 febbraio a tutti i bambini, con spettacoli di animatori e artisti di strada, animali “parlanti” e divertenti clown. Tutti potranno trasformarsi nel proprio animale preferito grazie al servizio di face painting gratuito.
E per un Carnevale davvero insolito, vi consigliamo di visitare il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano. Il 19 e il 25 febbraio tutti i bambini potranno divertirsi a trasformare in veste carnevalesca uno degli oggetti del museo. E presentandosi mascherati da invenzioni o personaggi della scienza, entreranno gratuitamente.
Che la festa abbia inizio!

 

Martina D’Amelio

  • Atsuyo et Akiko

  • Atsuyo et Akiko

  • Prénatal Carnival 2012

  • Prénatal Carnival 2012

  • Prénatal Carnival 2012

  • Stella McCartney Kids

  • Stella McCartney Kids

  • Stella McCartney Kids


Potrebbe interessarti anche