Fashion

Cartoons mania

staff
10 luglio 2011


I bambini, si sa, amano i cartoni animati. Guardarli in televisione certo, ma anche portarli sempre con sé. Per sostituire gli ingombranti peluches e pupazzetti dai quali sembrano proprio non volersi separare, ormai da qualche tempo a questa parte i cartoons più amati si sono materializzati sugli abiti e le t-shirts.
Per la gioia dei bambini sì, ma anche dei grandi. È innegabile la forte attrattiva di questi giocosi personaggi, capaci di rendere popolare qualunque marchio. Sono infatti sempre di più le aziende di moda che si affidano al licensing per diffondere i propri capi e renderli maggiormente interessanti agli occhi dei consumatori.
In vista dell’autunno-inverno 2011/2012 Laura Biagiotti ha scelto per la sua collezione Dolls i teneri e ironici Barbapapà. I divertenti personaggi compaiono sia sui capi sportivi dedicati alle bambine sia sugli abitini più eleganti, arricchiti da fiocchi e preziosi ricami; anche una semplice tuta può diventare chic se a impreziosirla c’è Barbabarba ricoperto di Swarovski e paillettes.
Anche il tedesco Philipp Plein per la sua linea Petite primavera-estate 2012 ha scelto di rendere glamour-rock le sue t-shirts utilizzando personaggi Disney come Mickey Mouse e Minnie tempestati di Swarovski.
Ma i protagonisti indiscussi della prossima primavera-estate sembrano essere i cartoons firmati Warner Bros. La celebre casa di produzione cinematografica e televisiva statutinense ha infatti rilasciato a prestigiosi marchi della moda internazionale svariate licenze per stampare sui capi i suoi popolarissimi personaggi.
A cominciare da Monnalisa, che per il prossimo anno sceglie la dolce Lola Bunny e il cagnolino Droopy per vestire le bambine più alla moda, mentre rende giocosa la linea Hitch-Hiker per i maschietti con le stampe raffiguranti il divertente Wile E. Coyote.
Il marchio Ice di Iceberg punta invece alla simpatia del papero Daffy Duck, mentre Mariella Burani, che ha di recente firmato un accordo con la società pugliese Geco Italia per la produzione e distribuzione dei suoi capi, ha scelto il canarino Titti, che compare sugli abiti bon ton delle più piccole.
Il marchio Melby di Fratelli Campagnolo per la linea dedicata ai ragazzi e alle ragazze fino a 14 anni sceglie i Supereroi Dc Comics, ma sceglie per le bambine i Looney Tunes e i Flinstones in una particolare versione vintage.
Maglificio Simon, storica azienda toscana, ha scelto per la sua collezione sportswear firmata BTS i personaggi dei cartoons Wacky Races e Pepè e Penelope. La corsa più pazza del mondo andrà in scena sulle polo, le felpe e i leggeri giubbotti in nylon dei maschietti, mentre le innamoratissime puzzole compariranno sui vestitini, ma anche sui completi da mare delle bimbe.
Il romanticismo sembra la strada scelta anche da Mash, marchio di Acon S.p.a, che punta sulla coniglietta Lola Bunny e la dolce Titti, confermandole come i personaggi più gettonati per la moda bimbo della prossima stagione.
Ma la dilagante cartoons mania non si ferma ai capi d’abbigliamento.
Marini Silvano continua la propria collaborazione con la Warner Bros. per la produzione di accessori dedicati ai più piccoli, come cappellini e cuffiette, mentre Siggi rende più divertente la scuola con i grembiuli dedicati a Batman.
Per non separarsi mai dai propri beniamini.

 

Martina D’Amelio


Potrebbe interessarti anche