Luoghi

Cena ad alta quota: 5 ristoranti da provare in montagna

Riccardo Xavier Gusmano
6 dicembre 2017

Panorami mozzafiato, aria buona e cibo eccellente. Cosa c’è di meglio di una cena in baita durante le fredde sere invernali?
Che sia in slitta, in seggiovia o con una lunga camminata, ogni fatica del percorso verrà ripagata al punto di arrivo. Il meglio della tradizione montana, vin brulè e polenta in primis, scalderà gli animi e soddisferà ogni palato.

Dal Veneto alla Valle D’Aosta, dalla Lombardia al Trentino, ecco cinque fantastici ristoranti in montagna da non perdere assolutamente. 

  • Rifugio Martina, Bellagio (Co). Meno alto rispetto agli altri (siamo a soli 1300 metri di altitudine), offre una vista incantevole del lago di Como. Semplicità, qualità e cortesia. Specialità del locale è la “Polenta Uncia”.

  • Rifugio Lo Riondet, La Thuille (AO). Cucina valdostana tradizionale con un’eccezionale polenta come piatto base. Location perfetta sia per una cena tête-à-tête che per una scampagnata tra amici.

  • Meira Garneri, Sampeyre (CN). Un piccolo gioiello nascosto a 1850 metri di altezza. La cucina porta la firma del giovane e talentuoso Juri Chiotti. Da provare assolutamente.

  • Rifugio Ristorante Da Aurelio, San Vito di Cadore (BL). A soli 30 minuti da Cortina D’Ampezzo, in uno dei valichi più elevati e panoramici delle Dolomiti (Passo Giau). Cucina a conduzione familiare, piatti ricercati.

  • Rifugio Col Alt, Corvara In Badia (BZ). I piatti della tradizione incontrano la creatività dello Chef Enrico Croviani. Il risultato è un ristorante di alto livello che vi stupirà.


Potrebbe interessarti anche