Arte

Chagall a Milano: sogno di una notte d’estate

Rita Cotilli
1 dicembre 2017

Nelle nostre vite c’è un solo colore che dona senso all’arte e alla vita stessa. Il colore dell’amore”. Di questo era convinto Marc Chagall, l’artista bielorusso a cui è dedicata la mostra-spettacolo “Chagall. Sogno di una notte d’estate” presso il Museo della Permanente di Milano fino al prossimo 28 gennaio.

L’evento, prodotto da Arthemisia e Sensorial Art Experience, porta per la prima volta in Italia una forma del tutto nuova di intendere l’arte e gli spazi museali, attraverso il coinvolgimento della tecnologia, dello spettacolo e della musica: una vera e propria immersione a 360° nell’universo dell’artista, che emoziona e stupisce.

La regia di Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi, e la colonna sonora curata da Luca Longobardi, proiettano i visitatori nell’universo onirico delle opere di Chagall, attraverso le dodici tappe del percorso espositivo: Vitebsk, villaggio natale di Chagall, La vita, La poesia, I collages, La guerra, Le vetrate, L’Opéra Garnier, Daphnis e Chloé, I mosaici, Il circo, Le illustrazioni per fiabe, La Bibbia.

Di origine ebraica, il pittore nacque  in un villaggio della Bielorussia che all’epoca faceva parte dell’Impero Russo. Visse a San Pietroburgo e a Parigi, poi negli Stati Uniti durante il secondo conflitto mondiale, e infine di nuovo in Francia, luoghi che ne hanno profondamente influenzato il pensiero e la pittura.

Alle tematiche centrali della sua produzione, incentrate sulla rappresentazione onirica della realtà , accosta elementi che evocano il mondo spirituale cristiano ed ebraico, mediante frequenti rimandi biblici. Le tele, dai colori vivaci e brillanti, descrivono spazi privi di gravità dove le figure sono libere di  fluttuare nell’aria, fino al cielo.

L’artista sceglie il punto di vista dell’infanzia e proietta i propri ricordi ed emozioni attraverso l’occhio incantato del bambino, come fa con il suo grande amore, la moglie Bella, la donna in volo dei suoi dipinti, morta prematuramente nel 1944.

Dimensioni surreali, dove dominano il silenzio e una pace rassicurante, sospese tra sogno e realtà, coinvolgendo  l’osservatore nell’esperienza onirica dell’arte di Chagall.

La mostra alla Permanente ne ripercorre, attraverso immagini e musiche, la vita e le opere, svelando l’unicità e la ricchezza creativa di un artista che mai rinunciò al suo stile, fiabesco e sognante.

 

Chagall. Sogno di una notte d’estate
14 ottobre 2017 – 18 gennaio 2018
Museo della Permanente, via Filippo Turati 34 – Milano
Orari: tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30


Potrebbe interessarti anche