Advertisement
Lifestyle 2

Chiacchiere moltiplicate: 5×15

Claudia Alongi
15 ottobre 2013

1

Voi, uomini e donne dalla mente diversamente matematica… riponete pure le vostre calcolatrici, perché qui non parliamo di tabelline e aritmetica, ma di una recente (e ben riuscita) trovata anglosassone appena trapiantata nello Stivale e pronta per il suo debutto meneghino.
Si tratta di “5×15”, il format partorito nel quartiere londinese di Notting Hill da un trio di giovani donne in carriera che rispondono ai nomi di Rosie Boycott (ex direttore dell’Independent on Sunday), Daisy Leitche ed Eleanor O’Keeffee. L’idea ha già raccolto consensi non solo a Londra ma anche a Parigi e New York e prossimamente approderà anche a Dublino e Sidney.

Il meccanismo della serie di conferenze lampo 5×15 (chiamarlo talk show suonerebbe strampalato) è semplice: stabilita data, ora e luogo dell’evento si selezionano cinque personaggi a puntata per offrir loro un “quarto d’ora di celebrità” e non un minuto di più.
Parola-chiave è “interdisciplinarietà” perché la sfida sta nel parlare (rigorosamente a braccio), nel raccontarsi o raccontare, nel conquistare, appassionare, commuovere, stimolare, incuriosire o divertire il pubblico in sala.
Protagonisti, i rappresentanti del mondo dell’arte, della scienza, dello spettacolo, della comunicazione, dell’innovazione e del volontariato.

2

I cinque “speaker” scelti per la prima tornata di questo “flusso di coscienza”, in programma il 16 ottobre presso il Circolo Filologico di via Clerici 10, a pochi passi dal Duomo, saranno la conduttrice di Sky Sport Ilaria D’Amico, che parlerà del rapporto tra Donne e TV; lo scrittore Gianni Biondillo che condurrà il pubblico fra i Sentieri Metropolitani; l’artista Daniele Nicolosi, in arte Bros, uno fra i maggiori esponenti della street art italiana che racconterà la sua straordinaria esperienza americana; il fotografo Ferdinando Scianna, che proporrà una divagazione su scrivere, fotografare, ricordare; e il Presidente di Slow Food Italia Roberto Burdese, che terrà un incontro sull’Arca del Gusto, proprio nella giornata mondiale dedicata all’alimentazione.

Per un totale di 75 minuti. Non un minuto di più, perché si sa… il tempo è denaro.

Claudia Alongi


Potrebbe interessarti anche