News

Christian Louboutin veste Cuba alle Olimpiadi di Rio

Luca Antonio Dondi
4 agosto 2016
COPERTINA

Gli atleti della nazionale cubana nelle divise realizzate da Christian Louboutin e Henri Tai. Photo: Rene Habermacher.

Ufficialmente uscita dal gelo politico, Cuba si sta globalizzando sempre più in fretta, come a voler recuperare il tempo perso durante l’embargo che l’ha isolata. Ultimo step – finora – di questa internazionalizzazione dell’isola caraibica è la notizia che il celebre designer Christian Louboutin ha collaborato alla creazione degli outfit da cerimonia che indosseranno gli atleti cubani alle Olimpiadi di Rio 2016.

Henri Tai e Christian Louboutin (in mezzo) insieme agli atleti Lidianny Echevarria Benitez e Javier Cortina Lacerra. Photo: Rene Habermacher.

Henri Tai e Christian Louboutin (in mezzo) insieme agli atleti Lidianny Echevarria Benitez e Javier Cortina Lacerra. Photo: Rene Habermacher.

Un passo importante per la Nazione che si dimostra così preparata e benevola nei confronti di collaborazioni internazionali e partnership di tutto rispetto. Ben lieto di questa co-lab il designer francese, habitué dell’isola da 15 anni: insieme a Henri Tai, giocatore di pallamano e fondatore dell’e-concept store SportyHenri.com, si è lanciato nella missione di creare le uniformi della squadra cubana.

Giacche militari rosse fiammanti per gli uomini – si sa, il rosso in una collezione Louboutin non può certo mancare – e khaki per le donne, con bandiera cubana applicata sul fronte e una stella a cinque punte protagonista del retro. Slip on con stella sulla punta laccata di rosso e trainers rigate vestono i piedi degli atleti, mentre sandali aperti e dal tacco basso sono state create per le donne della nazionale.

Outfit che esprimono appieno lo stile e la storia di un paese come Cuba e che non vediamo l’ora di veder sfilare alla Closing Ceremony e ad altri eventi ufficiali targati Rio 2016.

 


Potrebbe interessarti anche