News

Christopher Bailey: Burberry, addio

Martina D'Amelio
31 ottobre 2017

Dopo ben 17 anni Christopher Bailey abbandona Burberry. Il motivo? Nuovi progetti creativi in vista. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno direttamente dalla casa di moda.

È stato un grande privilegio per me lavorare per questa azienda. Ho imparato tanto negli ultimi 17 anni, a fianco di un team di persone straordinarie. Burberry è stata per me un’importante fonte di ispirazione e la decisione di lasciarla non è stata facile“, ha dichiarato l’ormai ex chief creative officer e presidente.

E ha aggiunto: “Sono molto contento di dedicarmi a nuovi progetti, ma resto legato a questo marchio e ai suoi futuri successi e farò in modo che il passaggio avvenga senza scosse“. Bailey resterà in carica fino al 31 marzo 2018, ma la sua non sarà un’uscita lampo: infatti continuerà a fornire supporto all’azienda fino a fine 2018.

A capo di Burberry dal 2001, il designer inglese è stato il principale fautore della trasformazione della label, ricoprendo non solo il ruolo di direttore artistico e presidente, ma anche quello di ceo, ora coperto da Massimo Gobbetti.

Proprio quest’ultimo ha dichiarato: “Christopher è stato strategico per il successo del brand. L’eredità che lascia e il know how eccezionale di Burberry mi rassicurano su quello che verrà“. Un futuro, almeno nell’immediato, senza direttore creativo – considerato che nessun nome è stato avanzato a tal proposito. Chi prenderà il posto di Bailey? Staremo a vedere.


Potrebbe interessarti anche