Men

Church’s: da piccola fabbrica a leader internazionale

Francesco Bartesaghi
10 settembre 2014

image

Occorrono otto settimane e più di 250 operazioni manuali per realizzare un paio di Church’s.

La storia di Church’s nasce dall’esperienza di Stone Church, mastro calzolaio e pellettiere, divenuto celebre per aver trasmesso le sue conoscenze al nipote Thomas, il quale nel maggio 1873 decise di aprire insieme alla moglie e ai figli una piccola fabbrica a Northampton, una cittadina non lontana Londra, al n. 30 di Maple Street.

Grazie all’inconfondibile eleganza, alle impunture rigorosamente cucite a mano e alla scelta dei pellami più resistenti, Church’s si trasformò velocemente da laboratorio artigianale ad azienda di riferimento per le calzature di alta qualità a livello europeo.

Furono i primi a proporre una “scarpa adattabile” per il piede destro e per quello sinistro: fu una vera rivoluzione per l’epoca, tanto da vincere la Medaglia d’Oro all’ultima Grande Esposizione Universale del Crystal Palace nel 1881.

Tra 1890 e il 1910 Church’s esplorò i mercati esteri, riscuotendo grande successo dapprima in Sudafrica, Belgio, Francia, Italia, Germania e poco dopo anche negli Stati Uniti e in Canada.

image_1

Nel 1921 venne aperto il primo negozio a Londra e fu presentata “Archmoulded”, la scarpa da donna modellata sull’arco del piede.
Nel 1919 fu creata la British Shoe and Allied Trades Research Association di cui Church’s è socio fondatore, e grazie a questa partnership nel 1925 venne istituito il Northampton Technical College.
Nel dopoguerra Church’s entrò nel commercio al dettaglio, aprendo un nuovo stabilimento a Northampton – ancora oggi sede centrale dell’azienda – e alcune filiali in America, Italia e Giappone.

Nel 1999, la società olandese Prada Holding N.V. acquistò Church’s, ottimizzando le opportunità commerciali e ampliando ulteriormente la capacità produttiva del brand.

Furono successivamente aperti nuovi negozi Church’s nelle più importanti capitali della moda internazionale ampliando così il canale retail: Galleria Vittorio Emanuele a Milano, Rue St. Honoré a Parigi, via Condotti a Roma, Palace Arcade a St. Moritz e Madison Avenue a New York ma anche a Venezia, Bologna, Torino, Londra, Edimburgo, Leeds, Ginevra, Madrid, Parigi, Hong Kong e Singapore.

Tradizione e qualità permettono al brand di essere oggi come sempre un leader indiscusso nel mondo della calzatura maschile e femminile.


Potrebbe interessarti anche