Musica

Consigli musicali milanesi per la settimana

Eva Marti
22 aprile 2013

Oggi comincia la settimana del 25 Aprile, uno dei periodi più piacevoli e significativi dell’anno. La commemorazione per la Liberazione italiana nel 1945 è più che mai vicina e si mescola con il benessere spensierato che solo l’arrivo della primavera sa dare. Molte istituzioni praticano il cosiddetto “ponte”:  il che significa che i milanesi a casa dal lavoro o dalla scuola saranno più numerosi del solito. Per tutti coloro che non usufruiranno di questi giorni per fuggire in luoghi di villeggiatura fuori porta, Milano offre non pochi appuntamenti musicali pensati per tutti i gusti. Come da nostra consuetudine, vi proponiamo un evento per ogni giorno della settimana (o quasi!), operando una selezione fra le diverse possibilità.

Cominciamo con oggi, lunedì 22.
Il concerto più appetitoso è senz’altro all’Auditorium Cariplo di Largo Mahler, con il Cecilia String Quartet, un quartetto d’archi tutto al femminile, proveniente dal Canada. La formazione, che vede Min-Jeong Koh e Sarah Nematallah al violino, Caitlin Boyle alla viola e Rachel Desoer al violoncello, arriva per la prima volta in Italia, forte della vittoria in molti rinomati concorsi internazionali. Il programma prevede il Quartetto in do minore op.18 n°4 di Beethoven, la Lyric Suite di Berg e il Quartetto in mib maggiore op.117 n°9 di Shostakovich.

Martedì 23
Al Teatro alla Scala è in scena “Oberto conte di san Bonifacio”, la prima opera di Verdi, designata insieme ad altri più noti capolavori per le celebrazioni del bicentenario verdiano. L’opera, scritta dal grande compositore a soli venticinque anni, nonostante non abbia certo lo spessore dei titoli più noti, presenta già alcuni aspetti tipici della scrittura verdiana. Responsabile della messa in scena è Mario Martone, che anche questa volta si distingue per una regia innovativa, che fa slittare l’ambientazione avanti di molti secoli, fin quasi a raggiungere i giorni nostri. Accanto a lui Ursula Patzak come costumista e Sergio Tramonti alle scene. Nel cast di cantanti troviamo nomi italiani: da Fabio Sartori a Sonia Ganassi e Maria Agresta. Alla direzione musicale Riccardo Frizza.

Giovedì 25
Per il giorno di festa nazionale un programma inusuale all’Auditorium Cariplo, interamente dedicato al grande autore francese Poulenc. In successione si ascolteranno la Suite francese, il Concerto per organo in sol minore e il Gloria per coro e soprano con la solista Karina Gauvin. Alla direzione dell’orchestra LaVerdi e allo stesso tempo all’organo ci sarà Wayne Marshall, eclettico direttore, pianista e organista inglese noto in tutto il mondo e specializzato nella musica del Novecento, particolarmente su autori americani quali Gershwin e Bernstein.

Venerdì 26
Torniamo alla Scala, per la prima del famosissimo balletto Giselle di Adolphe Adam, in repertorio da sempre nel teatro milanese. La storia di amore, morte e rimorso del principe Albrecht e della fanciulla Giselle, in cui si intrecciano un mondo gioioso, solare e bucolico e un universo oscuro e magico, è entrata nell’immaginario comune come una delle storie del balletto classico per eccellenza. Il sapore della tradizione è ulteriormente rafforzato dall’allestimento storico di Aleksandr Benois, con le coreografie di Coralli e Perrot. Solo per alcune date, protagonisti saranno le étoiles Roberto Bolle e Svetlana Zakharova.

Sabato 27
Siamo di nuovo all’auditorium, con un programma specialissimo dedicato ai più piccoli. Si tratta dell’ormai celebre stagione Crescendo in Musica, una serie di concerti pomeridiani nei quali ogni cosa è pensata a misura di bambino. I brani prescelti sono spesso tratti da film e cartoni animati, il concerto viene animato da attori e cantanti e spiegato in ogni sua componente. Questa settimana si potranno ascoltare musiche tratte da Sister Act e il Mago di Oz, da Jesus Christ Super Star a Les Miserables. Parteciperanno Nicola Olivieri, Pietro Cavedon e Paolo Cauteruccio.
Protagonisti: i bambini!

Eva Marti


Potrebbe interessarti anche