Fashion

Corneliani

Alberto Corrado
21 giugno 2014

Sulle note dal vivo di Raphael Gualazzi, Corneliani manda in scena un’eleganza che ruba al jazz l’idea del relax e dell’improvvisazione.
Questo stile, infatti, è una serie di completi rilassati, con i colori morbidi e polverosi, adatti tanto al tempo libero quanto alla vita lavorativa.
Sergio Corneliani vede nell’abito la vera sfida: studiato sui volumi inediti, materiali innovativi e nuovi utilizzi, perde così il suo imprinting rigoroso e si concede ad un equilibrio tra gusto bohemien e uno sportswear chic.
La giacca corta, tre bottoni con revers stretti, si allarga in vita, per un pantalone gusto buggy, con pinces e drappeggiato sulla scarpa, o senza pinces, comodo al bacino ma corto e con risvolto.
Anche la camicia classica si trasforma per farsi ampia e dalle spalle scese, con il collo a cratere.
Il vezzo della collezione è rappresentato dalla T-shirt realizzata in morbida pelle o in cashmere quasi impalpabile stampato con grafiche monocromatiche.
Simbolo della nuova estetica della maison la camicia giubbotto dalla linea quadrata, bloccata appena sopra il bacino.
La palette dei colori ha tutte le sfumature del bianco, dal ghiaccio al panna, dal perla al mastice, fino alla delicatezza di azzurri polverosi e verdi salvia, per passare al nero.
Per gli accessori, borsoni da viaggio, cartelle porta documenti, foulard, scarpe da tennis stringate, calzature-pantofola morbide e sandali portati rigorosamente senza calze.


Potrebbe interessarti anche