Food

Cous cous con ceci, pomodoro e cumino

staff
5 novembre 2012

Emirati Arabi, una terra così lontana da noi per usi, costumi e tradizioni. Una cosa però, a mio avviso, unisce tutti i popoli ed è la cucina. A prova di ciò, ingredienti che fino a qualche anno fa erano completamente sconosciuti, oggi sono entrati a far parte a pieno titolo della nostra quotidianità, diventando prodotti non solo molto popolari, ma anche molto apprezzati e diffusi. Così è accaduto anche a casa mia, in particolare per il cous cous e il cumino che, con i loro sapori e profumi, fanno sognare terre lontane, affascinanti e seducenti.

Ingredienti per 4 persone:
2 bicchieri di cous cous
240 gr di ceci lessati
240 gr di pomodori a pezzettoni
1 cucchiaino da tè di semi di cumino
1 pizzico di sale
½ cucchiaino da tè di zucchero
2 bicchieri d’acqua
2 cucchiai d’olio
1 cucchiaio di trito per soffritto

Tempo di preparazione: 30 minuti

Procedimento:
Scaldare 1 cucchiaio d’olio in una padella e farvi rosolare il trito per soffritto (cipolla, sedano e carota). Una volta imbiondito, aggiungere i ceci, salare e far cuocere per circa 10 minuti. Passato questo tempo, aggiungere i pezzettoni, un altro pizzico di sale, i semi di cumino e un pizzico di zucchero per togliere l’acidità del pomodoro e far cuocere per 20 minuti. Dopo circa 10 minuti, aggiungere mezzo barattolo d’acqua utilizzando quello dei pezzettoni così da avere un’acqua “sporca” di pomodoro. Nel frattempo, preparare il cous cous: scaldare l’acqua con un pugno di sale grosso, una volta arrivata a bollore, spegnere e versare il cous cous con 1 cucchiaio d’olio. Lasciar riposare 5 minuti quindi prendere un piatto da portata, versarvi il cous cous e ricoprire con il sugo di ceci.

Barbara Tauscheck

La passione di Barbara Tauscheck per la cucina è nata quando era molto piccola, osservando sua nonna, pugliese di nascita, preparare le famose orecchiette in ogni giorno di festa e ammirando la mamma che riusciva a destreggiarsi in maniera egregia tra lavoro e famiglia. Nel suo blog www.lacucinadibabe.it regnano semplicità e tradizione perché Barbara è profondamente convinta che per creare un buon piatto non ci sia bisogno di spendere grandi cifre e di avere a diposizione molto tempo, ma solo un pizzico di attenzione, una punta di creatività e un goccio d’amore.


Potrebbe interessarti anche