Advertisement
Woman

Crazy bags

Marta Oldrini e Ottavia Pomini
17 ottobre 2014

image

Karl Lagerfeld ci aveva visto lungo quando più di un anno aveva proposto, creando grande scalpore tra le fashion addicted, la Lego bag. Inizialmente il successo non era stato immediato, quindi, non soddisfatto dalla reazione del suo pubblico, lo stilista aveva deciso di disegnare la sua clutch a forma di n°5, il celebre profumo della maison Chanel.

È presto arrivato il turno di Jeremy Scott con le sue capsule collections estremamente stravaganti, seguito da Charlotte Olympia e dalla nuova scoperta di Anna Dello Russo Anya Hindmarch.

image

Il marchio inglese Charlotte Olympia è stato subito apprezzato per aver proposto borse di piccole dimensioni che raffiguravano oggetti di uso quotidiano come lettere, orsetti, orologi e  – novità assoluta – il cestino take away di cibo cinese.

image_2

Moschino propone la Happy Meal bag. Presentata da Jeremy Scott nella penultima capsule collection inspirata interamente a McDonalds, è ideale per aggiungere un tocco di ironia e pazzia al vostro outfit.

image_1

Olympia le Tan deve la sua fortuna alle clutch a forma di libro che hanno riscosso un successo a livello globale. Le si vede infatti sfoggiate sia da celebrità sul tappeto rosso sia dalle fashion victim durante le settimane della moda.

image_2

È invece Anya Hindmarch la nuova scoperta della capo redattrice di Vogue Japan Anna Dello Russo. La stilista disegna clutch con forme insolite come la scatola dei cerali Kellogg’s o i biscotti digestive.
Sicuramente la loro inconsuetudine avrà subito attirato l’attenzione dell’eclettica Anna.

image_5

Impreziosita da perline e brillantini, la minaudière di Chanel, ispirata a un vero e proprio cartone di latte, è stata presentata nella collezione autunno-inverno 2014/2015 Supermarket-Themed. Altre borse hanno fanno parte di questa collezione, ma quella che ha riscosso maggiore successo è di certo il cestino porta oggetti, sicuramente un accessorio curioso.


Potrebbe interessarti anche