Advertisement

Crolla il palco della Pausini, un morto. La cantante: ciao Matteo

staff
5 marzo 2012

Una pagina completamente bianca e, al centro, la scritta “Ciao Matteo”: così Laura Pausini ricorda sul proprio sito Internet, Matteo Armellini, 31 anni, operaio rimasto ucciso nel crollo di una parte del palco montato a Reggio Calabria dove stasera avrebbe dovuto ospitare il concerto di Laura Pausini. L’operaio era impegnato a fissare le illuminazioni insieme ad alcuni colleghi quando la struttura, crollando, lo ha colpito, uccidendolo sul colpo. Nel crollo sono rimasti feriti altri due operai che attualmente si trovano ricoverati in ospedale.

Il 12 dicembre scorso la stessa tragedia accadde durante un concerto di Jovanotti, quando a Trieste morì il 20enne Francesco Pinna nel crollo di un’impalcatura del Palatrieste. “Vicino alla famiglia di Matteo Armellini. Molto dolore per quello che è accaduto di nuovo stanotte a Reggio Calabria”, commenta su Twitter Jovanotti dopo la notizia della tragedia a Reggio Calabria.

“E’ necessaria una discussione molto seria tra organismi competenti su come possiamo migliorare il livello di sicurezza. Per noi addetti ai lavori e per il pubblico – dice Jovanotti – Le normative ci sono e nei tour vengono rispettate ma dobbiamo capire tutti noi coinvolti cosa deve cambiare”. “Un abbraccio a Laura e alla sua squadra”, conclude il cantante.

 

Fonte: TMNews