Advertisement
Food

Crostatine con lemon curd

Elisa Carcano
18 febbraio 2013

Due settimane fa sono stata a Londra per festeggiare il mio compleanno, un viaggio è sempre un regalo perfetto; è proprio oltremanica che mi sono innamorata della lemon curd, così ho pensato di proporvi come prima ricetta un classico della cucina britannica.
Il lemon curd è una crema densa ottenuta dai limoni, che potrebbe ricordare una marmellata così come una crema pasticciera, una vera gioia per il palato. Ingredienti semplici, cotti con attenzione e delicatezza, per formare una soffice crema dal profumo inebriante. Si utilizza da spalmare sugli scones, biscottini sempre presenti sulla tavola imbandita per l’ora del the in Inghilterra, oppure in sostituzione alla marmellata, sul pane o come farcitura per le torte oppure da gustarsela a cucchiaiate direttamente dal barattolo. 
Bisogna però prepararne in piccole quantità perché non si conserva a lungo.
Un’ alternativa interessante è la fruit curd, solitamente si fa di arancia, lamponi, frutti di bosco o tutta la frutta acidula.

Ingredienti per 8 crostatine:
Per la pastra frolla ricca

300 gr di farina
130 gr di zucchero grezzo di canna
1 uovo intero
1 tuorlo
170 gr di burro
30 gr di nocciole 
sale
Variante per ottenere una pasta frolla ancora più friabile, ma più difficile da lavorare: 
usare solo 250 gr di farina e gli altri 50 gr li sostituiamo con la fecola di patate. Facciamo la stessa cosa con lo zucchero, ne mettiamo 80 gr e il rimanente lo sostituiamo con dello zucchero a velo vanigliato.
Per circa 500 gr di lemon curd
3 limoni non trattati
220 gr di zucchero
3  uova
2 tuorli
100 gr di burro
1 bustina di vanillina

Tempo di preparazione: 50 minuti + 30 di riposo per la pasta frolla

Procedimento:

Per la pasta frolla: uniamo nel mixer la farina, lo zucchero, le nocciole e il sale girare finchè il composto si sarà amalgamato e le nocciole saranno ben tritate. Ora aggiungiamo il burro a pezzetti e le uova; proseguiamo finchè il composto avrà un aspetto liscio e ben compatto. Lasciar riposare in frigorifero per ,almeno, mezz’ora.
Per il lemon curd: dopo aver lavato i limoni ne grattugiamo la scorsa, li spremiamo e filtriamo il succo. In una ciotola uniamo al succo, lo zucchero e il burro, che abbiamo precedentemente sciolto. Per evitare di dover filtrare poi il nostro composto una volto cotto, con un frullatore ad immersione passiamo il tutto,così la scorza si sentirà molto meno.
Amalgamare il tutto, aggiungere la vanillina e  incorporare le uova che abbiamo leggermente sbattuto. 
Ora il nostro composto va cotto, è bene scegliere una cottura a bagnomaria, bisogna fare attenzione per evitare che il composto impazzisca e quindi che le uova all’interno si raggrumino. Cuocere a fuoco basso finchè il lemon curd non si sarà addensato, mescolando di continuo.
 Il curd sarà pronto quando comincerà ad addensarsi, per capire la consistenza ottimale consiglio di immergervi un cucchiaio, se la crema non cadrà, allora potremo spegnere il fuoco.
 Lasciare raffreddare, mescolando spesso in modo da evitare che si formi una patina, e versare nei barattoli.
Per le crostatine: imburriamo 8 terrine dal diametro di 12 cm, stendiamo la frolla, non troppo fine. Mettiamo poi il lemon curd, lo livelliamo bene e le nostre crostatine sono pronte per esser infornate; le lasciamo in forno a 170° per circa 25 minuti. Mi raccomando non facciamo dorare troppo la frolla,i dolci inglesi spesso hanno una pasta che sembra, quasi, cruda. Una volta cotte, dopo averle lasciate raffreddare, possiamo aggiungere la frutta che più ci piace, io ho aggiunto lamponi o mirtilli.

Una bontà da mangiare… fino all’ultima briciola!

Elli

Elisa Carcano o meglio Elli, architetto, amante dei dettagli, del design e del buon gusto. Ama i viaggi, le novità, le fotografie e i nuovi sapori. Le piace la natura e coltiva un suo orto, quando le avanza tempo.
Le piace cucinare, con amore, e coccolare chi le sta attorno con i suoi manicaretti. Prepara piatti elaborati ma allo stesso tempo rustici e legati alla tradizione. Cucinare per condividere, cucinare per far tornare il sorriso dopo una giornataccia, cucinare per distrarsi, rilassarsi e per trattarsi bene: questo è il suo motto.
http://www.flickr.com/photos/7195312@N05/sets/72157632041315310/


Potrebbe interessarti anche