Advertisement
Tentazioni Glassate

Damier cake

Francesca Romana Bartoli
26 febbraio 2013

Questo mese è stato quasi interamente dedicato alla moda. Dopo le fashion weeks di New York e Londra, i grandi brand hanno sfilato sulle passerelle milanesi la scorsa settimana, ora siamo in attesa del gran finale parigino. Aspettando di scoprire quali saranno le prossime tendenze, teniamoci pronti per l’estate che verrà. Via libera allora ai toni pastello, ai bustini e ai fiori. Riguardando le foto della scorsa fashion week primavera/estate, sono stata immediatamente ispirata dalla collezione di Louis Vuitton. Amante dei colori, mi ha rapito la fantasia a scacchi – esplicito omaggio alla tela Damier – caratterizzata dalla lucentezza del bianco e dalla morbida solarità del giallo. Ecco a voi la damier cake!

Ingredienti per una torta per 10 persone:

Per la base:
230 gr di burro morbido salato
400 gr di zucchero 
280 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito
240 ml di latte
4 uova
½ cucchiaino di scorza di limone grattugiato

Per la crema al limone:
300 gr di zucchero a velo
75 gr di burro ammorbidito
2 cucchiai di succo di limone
½ cucchiaino di scorza di limone grattugiato

Per la decorazione:
700 gr di pasta di zucchero bianca
200 gr di pasta di zucchero gialla
50 gr di pasta di zucchero nera
Zucchero a velo

Strumenti:
Matterello
Taglierino
3 taglia pasta con diametri da 5, 10 e 15 cm
2 stampi per fiori
Smoother

Tempo di preparazione: 3 ore.

Procedimento:
Prepariamo la base: mischiamo la farina, il burro, lo zucchero, il lievito, le uova e la scorza di limone e amalgamiamo il tutto fino a ottenere un composto omogeneo. Dividiamo l’impasto preparato in due teglie rettangolari da 8 persone e inforniamo a 160°. Mentre la nostra torta è nel forno, prepariamo la crema per la farcitura e per la copertura. In una ciotola capiente poniamo il burro, la scorza e il succo di limone. Amalgamiamo il tutto con delle fruste a bassa velocità. Aggiungiamo poco per volta lo zucchero a velo, continuando a mescolare fino a che il composto non risulta omogeneo. Una volta che la base per la torta si è raffreddata, con l’aiuto dei coppa pasta otteniamo 6 cerchi che useremo per realizzare i tre piani della nostra torta. Procediamo alla farcitura utilizzando una parte della crema al limone. Mettiamo la crema tra i dischi delle stesse dimensioni. I tre piani della torta saranno lavorati come tre torte indipendenti: verranno sovrapposte dopo averle coperte con la pasta di zucchero. Con la crema rimasta copriamo il laterale e il piano superiore di ciascuna torta e lasciamole riposare nel frigo per almeno 3 ore per permettere alla crema di indurirsi. Trascorso il tempo necessario, passiamo alla decorazione della torta. Stendiamo la pasta di zucchero bianca (deve avere lo spessore di 3 mm) sul piano di lavoro (utilizzare sempre lo zucchero a velo per non far aderire la pasta di zucchero agli strumenti e alle mani) e poniamola sulla torta, precedentemente inumidita, con le mani. Con cautela facciamo aderire la pasta al laterale della torta avendo l’accortezza di non formare delle pieghe. Tagliamo la pasta in eccesso. Ripetiamo quindi la stessa operazione per le altre torte. A questo punto sovrapponiamo le torte, facendole aderire tra loro con un po’ d’acqua. Passiamo alla decorazione. Stendiamo la pasta bianca rimasta e ricaviamo dei quadratini con un lato di 2 cm. Ripetiamo la stessa operazione con la pasta gialla. Sempre con l’acqua poniamo sulle torte, partendo dall’alto, i quadratini di colore alternato. Ricordiamoci di applicare sempre dei bordi alle basi di ogni piano: consiglio di realizzare un nastrino bianco per quello più grande e per quello più piccolo, e un nastrino nero per quello intermedio, su cui applicheremo anche un fiocchetto. Per dare un tocco di primavera creiamo dei fiorellini: io ho utilizzato tutti i colori, ma ognuno può dare un tocco personale alla propria torta… Liberate la fantasia! Il risultato vi lascerà senza parole!

Francesca Romana Bartoli

Francesca Romana Bartoli, ingegnere, ha amato da subito lo straordinario mondo del cake design in quanto unisce due ambiti a lei molto cari: l’estetica e i dolci sapori della cucina. Si è specializzata nel settore e oggi tiene settimanalmente corsi di cake design per diffondere la bellezza della nuova frontiera della pasticceria. Nella sua pagina, “Tentazioni glassate”, nata tra una decorazione e una glassatura, Francesca condivide idee e mostra le stuzzicanti delizie che escono quotidianamente dal suo forno.


Potrebbe interessarti anche