Auto

Debutta DriveNow: il nuovo car sharing premium firmato BMW

Francesco Costa
18 ottobre 2016

arton40550-a8c2d

Un nuovo concorrente è entrato nel competitivo mercato del car sharing milanese: è Drive Now, nuova società del gruppo BMW che debutterà sulle strade di Milano domani 19 ottobre. Il nuovo servizio è frutto della collaborazione tra la casa di Monaco di Baviera e la società di autonoleggio Sixt, ed è già presente in altre dieci città europee.  DriveNow si distingue dagli attuali competitors per offrire al pubblico non delle semplici citycar, ma vetture di fascia superiore. La flotta al momento é composta da 480 auto, così suddivise:  100 BMW Serie 1, 110 Serie 2 Active Tourer, 80 Mini Cooper Clubman, 120 Mini Cooper cinque porte, e 70 vetture cabrio, divise in 20 BMW Serie 2 Cabrio (220i) e 50 Mini Cooper Cabrio.

L’offerta coprirà un’area operativa di circa 120 km quadrati e presto verranno inclusi gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa. Durante la fase di lancio l’iscrizione e i primi 20 minuti di guida saranno gratuiti, poi la registrazione costerà 29 euro una tantum. Le tariffe variano a seconda del modello, ed oscillano tra i 31 ed i 34 cent al minuto. È inoltre previsto un sovrapprezzo di 4,90 euro per il parcheggio nelle zone periferiche. Il servizio funziona tramite app, sia per il rintracciamento e la prenotazione – non obbligatoria –  dell’auto, sia per il suo sblocco ed accesso. Una tariffa speciale notturna consente di parcheggiare l’auto la sera, tenerla riservata gratuitamente e riprenderla la mattina. La modalità di sosta gratuita vale tra le 00.00 e le 6.00, dal lunedì al venerdì, anche fuori dall’area operativa. Entro la fine dell’anno il car sharing di BMW aggiungerà anche  20 Bmw i3 elettriche, sfruttando gli incentivi previsti nel nuovo bando comunale.


Potrebbe interessarti anche