Fashion

Demna Gvasalia al timone di Balenciaga

Virginia Francesca Grassi
7 ottobre 2015

demna-gvasalia-nomme-directeur-artistique-de-balenciaga_5440571

Balenciaga ha nominato oggi come nuovo direttore creativo Demna Gvasalia, fondatore di Vêtements. La notizia, lanciata a poche ore dalla fine della PFW, sta facendo il giro del mondo.

A luglio, dopo soli tre anni, Alexander Wang aveva annunciato la fine della sua collaborazione con il brand, presentando la sua ultima collezione sulle passerelle parigine lo scorso 2 ottobre.

Nessun sorpresa, dunque, nell’addio del designer. Il vero colpo di scena è arrivato con la scelta coraggiosa da parte del team Balenciaga di affidare l’incarico ad uno stilista emergente e undergound come Gvasalia.

Il designer, 34 anni, tedesco di origini georgiane, dopo aver studiato economia alla Tbilisi State University e dopo il diploma alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa, ha lavorato come responsabile delle collezioni donna per Margiela (2009-2013), per poi passare al ready-to-wear per Louis Vuitton, sotto la guida di Marc Jacobs prima e di Nicolas Ghesquière poi. Nel 2014, Gvasalia ha esordito a Parigi con il suo progetto personale, Vêtements, creato in tandem con il fratello Guram, imponendosi subito come rivelazione dell’anno.

Ora, al timone della Maison fondata nel 1917 da monsieur Cristobal Balenciaga, Gvasalia si preparerà a festeggiare due ricorrenze cruciali – i cento anni dalla fondazione del marchio e l’80esimo anniversario dell’apertura del primo negozio sull’Avenue George V a Parigi -, continuando tuttavia a disegnare le collezioni Vêtements.

«Sono estremamente onorato ed eccitato di avere la possibilità di portare la mia visione creativa da Balenciaga – ha detto il designer – Non vedo l’ora di espandere il dna di Balenciaga e scrivere insieme alla squadra un nuovo capitolo della sua storia».

 


Potrebbe interessarti anche