Design

Design e stampa 3D

Davide Chiesa
2 giugno 2015

design 3d1

Da qualche tempo ormai la tecnologia della stampa 3D ha fatto la sua comparsa sullo scenario produttivo a livello mondiale, rivoluzionando il concetto di creazione e gestione di numerosi aspetti che coinvolgono il design. Comparti come la produzione, la logistica, la progettazione, e persino la stessa ideazione di oggetti e mobili sono stati investiti di una vera e propria ventata di aria nuova, determinata dalla versatilità che lo stampaggio 3D riserva ai processi produttivi. Dopo una fase iniziale di naturale diffidenza verso le applicazioni offerte da questa innovativa tecnologia, quali la paura che tutto il comparto artigianale fosse in pericolo di sopravvivenza, oppure che l’obsolescenza degli attuali processi produttivi fosse inarrestabile e portasse ad una crisi produttiva globale, la stampa 3D si è imposta come una risorsa irrinunciabile affermando la sua trasversalità per la soluzione di numerosi aspetti problematici dei modelli economici attuali.

L’aspetto più importante dello stampaggio 3D è quello di poter avvicinare il mondo dei designer e il mondo della produzione dal punto di vista delle sinergie: sempre più spesso i progettisti non hanno idea di come realizzare fisicamente quelle che sono le loro idee progettuali e devono necessariamente affidarsi agli uffici tecnici delle aziende con cui collaborano ma in futuro la collaborazione tra i tecnici operatori del settore e designer sarà sempre più stretta dal momento che la conoscenza della lavorazione dei materiali sarà ripartita in parti uguali tra i due attori. Il secondo aspetto realmente innovativo è quello che riguarda la gestione logistica: con la stampa 3D infatti è possibile azzerare i costi, i tempi, le problematiche relative all’immagazzinamento dei materiali e alla spedizione dei prodotti finiti in quanto sarà sufficiente inviare un semplicissimo file tridimensionale attraverso Internet e il possessore di una stampante 3D dall’altra parte del mondo potrà realizzare l’oggetto studiato nei minimi dettagli in totale autonomia ed economia di costi.

Il terzo ed ultimo aspetto fondamentale della stampa 3D è quello che riguarda l’applicazione della nuova tecnologia: non è infatti una tecnologia legata solamente al mondo del design per produrre oggetti nuovi, la stampa 3D investe anche ambiti molto lontani fra loro come le applicazioni mediche, la moda, la produzione alimentare. In breve tempo sarà possibile sostituire una quantità enorme di manufatti obsoleti con i nuovi prodotti a stampa 3D quali ad esempio le protesi dentali, i gessi ortopedici o le valvole cardiache così come sarà possibile stampare direttamente dei cibi da assumere in maniera autonoma, o ancora produrre accessori, abiti o calzature seguendo le proprie sensibilità stilistiche. Con queste premesse, la curiosità di investigare le nuove aree progettuali non ancora scoperte fino a questo momento porterà sicuramente a risultati tangibili nel breve medio periodo che permetteranno un’evoluzione estremamente rapida e democratica di questa nuova ed entusiasmante tecnologia.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com


Potrebbe interessarti anche