Design

Design hotels: Andaz Prinsengracht

Davide Chiesa
18 novembre 2014

andaz1

L’Hotel Andaz si trova in una zona esclusiva di Amsterdam chiamata Jordaan, cuore culturale e commerciale della città caratterizzato dalla presenza dei famosi canali interni percorribili in bici o a piedi e da filari di alberi che si estendono lungo le sponde. In questa suggestiva cornice, il designer olandese Marcel Wanders ha operato su un edificio che ospitava precedentemente una libreria degli anni ’70 e ha voluto integrare questa eredità culturale come uno dei cinque temi principali del progetto, insieme con il Medio Evo, le ceramiche di Delft, i tulipani e il colore arancio simbolo dell’Olanda.

andaz2

Il fulcro del progetto è senz’altro l’allestimento della lobby, che presenta una reception dispersa in tre grossi tavoli sormontati da enormi lampadari classici a gocce racchiusi da scintillanti campane bianche e dorate; alzando lo sguardo verso il grande lucernario al settimo piano che inonda di luce naturale l’ambiente, si svela un’immaginifica installazione sospesa di elementi illuminanti che citano costellazioni di stelle unitamente ad antichi astrolabi, con elementi neon moderni e contemporanei.

andaz3

Nelle 122 camere dell’hotel ogni elemento presente richiama il concetto di “meltin pot culturale” che ha fatto la fortuna della terra olandese nei secoli, concetto che trova il suo climax nella decorazione della carta da parati realizzata su misura per ognuno degli ambienti e che raffigura elementi grafici molto diversi tra di loro (come un pesce ed un cucchiaio) legati da tre X rosse, uno dei simboli grafici di Amsterdam.

Un affascinante ristorante, un bar con finestre aperte sulla strada, un salone privato ed una biblioteca sono raggruppati al piano terra dell’hotel, svolgendosi attorno alla lobby d’ingresso e declinando ognuno in modo differente i temi stilistici presenti nel progetto. Nel delizioso giardino interno, invece, si è voluto ricreare un ambiente di fantasia alla Lewis Carroll affidando la divisione dello spazio a pavimenti a scacchiera, tulipani in perenne fioritura e statue di Re ammiccanti ed improbabili.

andaz4

Da sempre interessato ai motivi decorativi oltre che alla realtà strutturale del design, Marcel Wanders affronta il progetto dell’Andaz dopo le fortunate esperienze del Kameha Grand Bonn in Germania e del Mondrian South Beach a Miami Beach che gli hanno fornito la possibilità di sperimentare una nuova serie di linguaggi prima di affrontare e vincere questa scommessa nella propria città natale.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com


Potrebbe interessarti anche