Green

Detox & daikon: anche tu puoi coltivare l’ortaggio accelera-metabolismo

Alessandra Buscemi
11 marzo 2016

Daikon Bunta chopped

Il daikon è molto utilizzato nella cucina giapponese ed è noto in Cina, India e Vietnam. In Occidente, dopo anni di oscurantismo, si sta gradualmente riscoprendo e questa è una buona notizia. Di lui dicono che sia simile a un ravanello bianco ma anche che sarà l’alleato della prova costume di quest’anno. C’è dunque la seria probabilità che un ortaggio cosi bruttino e pallido, dimenticato da molti, ci renda delle Gisele quest’estate? Così sembra: le sue proprietà favoriscono infatti la depurazione dell’organismo, l’eliminazione dei liquidi in eccesso, ma anche la buona digestione. In 100 gr di prodotto si contano solo 18 calorie e questo lo fa diventare di diritto un ingrediente per le nostre insalate. Sapore deciso e dimensioni superiori a una carota, si può consumare sia crudo, perfetto in insalata, che cotto.

daikon

Anche i germogli che si ricavano dai suoi semi in circa 3-5 giorni sono commestibili, stimolano il metabolismo e contengono vitamine. Ma come si ottengono i germogli? Lasciate i semi in acqua per almeno 8 ore per poi disporli in un germogliatore. Il suggerimento è quello di sciacquarli tre volte al giorno e poi riporli nel germogliatore coprendoli con un telo, in modo che non passi la luce. Non avete un germogliatore? Non c’è problema, potete usare un semplice barattolo e, al posto del tappo, usare una piccola tela dalle maglie larghe o una retina fissata alla circonferenza del barattolo con un elastico.

Se possedete un fazzoletto di terra e volete cimentarvi nella coltivazione del daikon, giusto per essere certi di avere prodotto in abbondanza per farlo diventare l’invitato speciale dei vostri piatti e l’elemento fondamentale per il vostro regime alimentare, marzo è il mese giusto per iniziare. I semi vengono disposti in file e la raccolta avviene dopo circa 40 giorni. Potete provare la coltivazione anche in fioriere della dimensione minima di 60x25cm, sapendo che qui le radici si svilupperanno di meno e dunque il daikon al momento della raccolta si presenterà più piccolo di qualche centimetro.

 


Potrebbe interessarti anche