Advertisement
Cinema

DiCaprio verso gli Oscar con Revenant

Giorgio Raulli
14 gennaio 2016

1

Nella prima metà dell’800, il cacciatore americano Hugh Glass (Leonardo DiCaprio), assunto come guida per una spedizione alla ricerca di pelli, sventa un attacco di indiani Ree, durante il quale vengono uccisi molti uomini; con lui c’è anche il figlio adolescente Hawk, avuto dalla moglie Pawnee, uccisa anni prima durante un attacco di soldati al loro villaggio indiano. Sulla via del ritorno Glass viene aggredito gravemente da un grizzly: nella sua lotta per la sopravvivenza, l’uomo sopporta enormi sofferenze, fisiche ed emotive, acuite soprattutto dal crudele tradimento di uno dei suoi compagni, Fitzgerald (Tom Hardy). Nonostante tutto Glass non si darà per vinto, sebbene il contesto bellico e il gelido inverno lo metteranno in insormontabili difficoltà.

3

Il regista messicano Alejandro González Iñárritu, vincitore l’anno scorso dell’Oscar come Miglior regista (Birdman), evidentemente vuole provare ad ottenere un’altra statuetta con Revenant – Redivivo. Questa pellicola ha tutte le carte in regola per trionfare all’imminente e più famosa soirée di cinema: luoghi maestose, pathos, sofferenza, ispirazione da fatti reali (il romanzo The Revenant: A Novel of Revenge, scritto nel 2003 da M. Punke, è parzialmente ispirato alla vita del vero Glass), ambientazione storica di un certo tipo (la crudeltà verso gli altri uomini, in particolare con le etnie nativo-americane), il rapporto con la famiglia, tra padre e figlio, un cast di ottimi attori.

5

Il film è crudo e violento, ma sangue e scene cruente non sono mai gratuite, perfino uno stupro viene brevemente messo in scena senza morbosità, prova che la violenza nei film può essere giustificata perfettamente se è parte integrante e irrinunciabile della storia in quanto tale; I protagonisti di Revenant – Redivivo devono affrontare la spietatezza degli uomini verso i propri simili, che siano essi compagni o nemici, donne o bambini, ma devono anche sopportare quella della natura. Iñarritu gioca molto anche su aspetti onirici e metafisici, contrapponendo alla stupida ferocia della guerra (indiani Ree, americani, indiani Pawnee, francesi, tutti contro tutti) la saggezza e le filosofie nativo-americane, rischiando di percorrere una strada scontata.

7

E anche se il finale vive di un pathos un po’ prevedibile, resta meravigliosa e vitale per l’intero film la contrapposizione i due personaggi principali, merito senza dubbio degli interpreti: DiCaprio e Hardy confermano di essere i grandi attori che sono, il primo intenso nonostante il personaggio sia taciturno, il secondo straordinariamente comunicativo anche solo con lo sguardo. Nel cast ci sono anche Domhnall Gleeson e Will Poulter. Dopo aver già trionfato ai Golden Globe, Revenant – Redivivo potrebbe valere a DiCaprio il meritato Oscar, anche se in rete già si ironizza sulla sua ipotetica vittoria.

8

Il film è stato distribuito in maniera limitata negli USA a Natale 2015, ed è stato poi distribuito in tutto il territorio statunitense l’8 gennaio 2016. L’uscita italiana invece è prevista per il 16 gennaio.


Potrebbe interessarti anche