Advertisement
News

Dimmi cosa bevi e ti dirò chi sei

staff
13 novembre 2012

Dimmi cosa bevi e ti dirò chi sei” è uno degli slogan più ripetuti dagli esperti maghi dello shaker, capaci di individuare, grazie al drink che sceglie di offrire, il carattere, la personalità e le intenzioni reali del “cavaliere” rispetto alla sua fanciulla. Ma quali saranno i cocktail del “cucco” per scaldare le serate invernali?

Dopo un’estate di aperitivi fruttati e rinfrescanti, è arrivato ora il momento degli speziati, dal gusto deciso e dalle note calde e aromatiche, per stuzzicare il palato e risvegliare i sensi. Con il calare delle temperature, l’arte del bere si sposta dai bar in riva al mare ai locali in città, che riaprono con nuove proposte per la fredda stagione e lanciano nuove tendenze in fatto di cocktail: i preferiti sono quelli dal colore ocra, in cui dominano sapori come la vaniglia, l’uva, la mela, la zucca o gli agrumi, come arancia, mandarino, pompelmo e lime. Le spezie, come la cannella, lo zenzero, la noce moscata e i chiodi di garofano, la fanno da padrone e inebriano i sensi creando un’atmosfera magica e coinvolgente.

Lo dice una ricerca realizzata online su un campione di 200 barman professionisti italiani selezionati tramite i blog di settore, alle prese con le notti della movida autunnale, a rivelare l’insuperabile potere sensuale di una miscela di alcolici, aromi e spezie ben calibrata, stilando una classifica dei 10 cocktail più richiesti dell’autunno 2012.

Con il 21% delle preferenze, si guadagna il gradino più alto del podio il nuovissimo Bacardi Oakheart, servito con cola: l’originale novità Bacardi è un spirit dal sapore speziato, affinato in speciali botti di  quercia americana, che gli conferiscono una coinvolgente rotondità, capace di allietare le serate autunnali. Con una personalità decisa e dolci sentori di cannella, Oakheart&Cola, rivoluziona il bere miscelato ed è il cocktail rivelazione della nuova stagione, particolarmente in voga tra i giovani, che interpreta perfettamente il boom degli speziati, in continua crescita come sostiene il Wine Enthusiast Magazine.

Al secondo posto della classifica troviamo infatti il Dirty Mojito, che conquista il 17% del pubblico: realizzato con rum speziato, è il cocktail perfetto per rivivere i bei momenti estivi durante l’inverno. Vincono così le rivisitazioni autunnali dei classici cocktail, riproposti con spirit speziati.

Al terzo posto l’intramontabile Martini Cocktail, il classico con gin, vermouth, limone e oliva, che conquista il 15% del pubblico, seguito con il 12% dalla versione “spice” della Piña Colada, arricchita con un inebriante rum speziato.

Ancora gusti decisi e sapori forti in quinta posizione, dove, con il 10% di preferenze, ritroviamo il Cinnamon Toast, cocktail invernale per eccellenza, mix di rum speziato, sidro di mela caldo e cannella, mentre è solo l’8% ad aver iniziato l’autunno sorseggiando un cocktail insolito come lo Smokin’ Apple, miscela di whisky, succo di limone, sidro di mele, fichi freschi e foglie di salvia.

Il Mulled Cider, cocktail inebriante a base di spezie,  si posiziona al settimo posto, con il 7% di preferenze: miscela di rum, succo di mela, cannella, chiodi di garofano e scorze d’arancia è adatto ai palati forti che amano un gusto deciso.

Occupa solamente l’ottavo posto, il nuovo “Chanel75”, cocktail della settimana della moda newyorkese, che ha conquistato i palati d’oltreoceano per poi arrivare nei locali del Belpaese e conquistare il 5% di estimatori: con vodka al passion fruit, champagne e succo di limone e melograno segue il trend esotico del momento con un tocco di sapori autunnali.

Chiude la top 10 il poco conosciuto Grape Sparkler, (3%), con vodka, uva rossa, succo di limone e miele.


Potrebbe interessarti anche