Drin Drin: Telephone Etiquette

staff
17 novembre 2011


Siamo continuamente al telefono – per strada, al lavoro, a casa, al supermarket, in vacanza – mai una tregua per le nostre povere orecchie. Ormai il telefono è diventato parte di noi, della nostra vita! Uno studio recente ha rivelato che l’uso spasmodico dei telefonini cellulari può portare a malattie gravi e all’infiammazione del tendine carpale per gli sms scritti velocemente e in maniera nevrotica continuativa.
Ovviamente ci sono alcune semplici regole di gentilezza anche per l’uso del telefono.
Norme generali:
*Prima di effettuare una chiamata guardate sempre l’orologio, non è carino telefonare a un’amica nel cuore della notte solo per dirle com’è andata la serata in discoteca!
*Non si fanno chiamate prime delle 9,00, all’ora di pranzo e cena e mai dopo le 22,00.
*E’ importante assicurarsi di enunciare le parole in modo chiaro e preciso. E ‘imbarazzante essere invitati a ripetere quello che si sta dicendo.
*La nostra voce riflette la nostra educazione: durante una conversazione telefonica è bene mantenere un tono di voce normale, che non disturbi le persone che ci circondano. Vietato dunque gridare o ridere in maniera sguaiata, soprattutto se ci si trova in un luogo pubblico.
Telephone tips:
* Dire sempre il proprio nome quando si fa una chiamata. Il gioco di “indovina chi sono” non è molto educato da fare ad un amico impegnato.
* Se si compone un numero che è sbagliato, chiedere scusa, tempestivamente e riagganciare.
* Chiamare per lavoro o informazioni vicino all’orario di chiusura è a dir poco maleducato. Quando è il momento di tornare a casa, dopo una lunga giornata, nessuno ha voglia di fare straordinari al telefono.
* Quando si parla a chi sta lavorando, ricordatevi che il tempo è prezioso, quindi cercate di essere brevi e coincisi.
Stesse regole per l’invio di sms. Inoltre bisogna tenere presente:
*Evitare di scrivere messaggi troppo lunghi, se si ha qualcosa di veramente importante da dire, si dovrebbe telefonare alla persona interessata.
*Se si riceve un sms, è buona educazione rispondere durante la giornata: è bene far sapere che si è ricevuto il messaggio. Spesso infatti chi l’ha inviato ha bisogno di una risposta.
*E’ bene utilizzare un tono preciso. Infatti spesso è difficile discernere e interpretare i reali intenti di un messaggio di testo, proprio come nella posta elettronica. E’ raccomandabile dunque la massima trasparenza.

 

Eleonora Miucci
Il Galateo di Madame Eleonora