Architettura

Dubai, un nuovo primato sta prendendo vita

Roberto Levati
20 maggio 2016

00_Calatrava a Dubai

Che cosa può succedere nel mettere insieme una delle città più attive e all’avanguardia dell’ultimo decennio con uno degli architetti più famosi e richiesti degli ultimi anni? Di sicuro qualcosa che non passa inosservato!

La città di Dubai, protagonista indiscussa dello scenario architettonico del ventunesimo secolo, annuncia un nuovo spettacolare edificio affidato alla mano esperta di Santiago Calatrava che, per la prima volta nella sua carriera, approda negli Emirati Arabi Uniti con uno dei suoi edifici unici e spettacolari.

Santiago Calatrava

L’architetto spagnolo, che sta lasciando il segno con le sue architetture in tutte le grandi città del globo, presenta una torre tanto scenografica quanto pretenziosa, destinata a rubare il primato di edificio più alto del mondo al ben noto Burj Khalifa, collocato a pochi isolati di distanza.

02_Calatrava a Dubai

La Observation Tower, che sorgerà nei pressi del Creek Harbour, prende ispirazione dalle forme naturali del giglio ed evoca un minareto, elemento architettonico distintivo della cultura islamica, combinando tradizione, eleganza, tecnologia ed alta ingegneria. La struttura della torre sarà integrata da un sistema di tiranti metallici che uniranno la torre con il terreno, conferendo a tutto l’edificio un grande senso di leggerezza e fluidità che diventerà scenario per spettacolari giochi di luce nelle ore serali.

03_Calatrava a Dubai

Al suo interno troveranno posto numerosissime funzioni, tra le quali, ovviamente, una terrazza panoramica all’ultimo piano, dalla quale osservare tutta la città, e tutta una serie di terrazze giardino chiamate a ricreare lo splendore dei giardini pensili di Babilonia, una delle sette meraviglie del mondo antico. Un grand hotel, eleganti boutique, centri commerciali e locali di lusso andranno a completare l’offerta di questa torre, destinata a diventare il nuovo punto di riferimento di una città in continua ascesa.