Advertisement
Moto

Ducati Diavel Diesel: più stilosa e più cattiva che mai

Alessandro Spada
21 marzo 2017

Moda e motori ancora una volta insieme: si rinnova la partnership tra Ducati e Diesel che hanno dato vita alla nuova Ducati Diavel Diesel.

Il progetto nasce dalla collaborazione fra il Ducati Design Center e Andrea Rosso, direttore creativo del brand. “È una moto importante – ha raccontato – che riflette il lato più rock del DNA di Diesel. Never look back inciso insieme ai due loghi racchiude il significato di questa collaborazione: una moto fuori dal tempo, che si distingue per tanti elementi inconfondibili come l’acciaio spazzolato con saldature e rivetti a vista. Ducati, Diavel e Diesel, tre parole con sei lettere che compongono un numero perfetto 666, cioè gli esemplari nel mondo di questa nuova collaborazione”.

I due centri creativi si sono concentrati su un design di impatto, capaci di unire i classici elementi della Casa motociclistica ad un mood da futuro post-apocalittico, quasi da film di fantascienza: “I dettagli che caratterizzano il Diavel Diesel non lasciano indifferenti non solo gli appassionati di moto speciali, ma anche chi appartiene a mondi diversi come quello della moda – dice Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding – Per noi è sempre stimolante muoverci anche al di fuori del contesto motociclistico e allargare le zone di interesse del nostro brand”.

La nuova Ducati Diavel Diesel è caratterizzata da sovrastrutture in acciaio spazzolato a mano con saldature e rivetti a vista in stile aeronautico. Particolari come la cover del serbatoio, il cupolino e il coprisella del passeggero sono esempi di design e di alta artigianalità. La sella, realizzata in vera pelle, è un elemento unico che riporta il simbolo della piramide: tre facce uguali che identificano le tre D di Ducati, Diavel e Diesel. Altra chicca sono le cover dei convogliatori laterali dell’aria realizzate in metacrilato rosso, con il marchio Diesel ricavato mediante lavorazione interna. Rosso è anche il colore delle pinze Brembo anteriori, di cinque maglie della catena e del cruscotto LCD. L’impianto di scarico di questa limited edition è un’opera d’arte, grazie al rivestimento ceramico nero Zirotec dei tubi e ai silenziatori su cui appare il motivo della piramide.

Il processo di finitura manuale fa sì che ogni singolo particolare prodotto sia differente: in questo modo nessuno dei 666 esemplari che verranno prodotti  sarà esattamente uguale all’altro. Ogni moto – un vero e proprio pezzo unico da collezione –  sarà acquistabile, previa prenotazione, a 24.990 Euro.


Potrebbe interessarti anche