Advertisement
Motori

È un’auto, ma non ha il volante, l’accelleratore e nemmeno il pedale del freno

Cesare Lavia
29 maggio 2014

early-vehicle-lores

Il colosso californiano Google ha svelato il prototipo della sua “Self Drive Car”, un’auto in grado di fare tutto da sola, senza alcun intervento da parte dell’uomo. Si tratta dunque di un modello più avanzato e rivoluzionario rispetto a tutte le anteprime viste in passato, che erano in grado di guidare autonomamente solo in alcuni frangenti.

Vista da fuori, l’auto appare una simpatica utilitaria dalle linee pulite e tondeggianti, mentre all’interno si mostra molto spartana, con due posti secchi, uno spazio per gli effetti personali, i pulsanti di avvio e di arresto e uno schermo digitale che mostra il percorso. L’assenza di sterzo e pedali lascia davvero stupiti e anche un po’ increduli.

D’altra parte Google assicura che software e sensori si occupano di tutto e che i passeggeri saranno trasportati a destinazione con la semplice pressione di un tasto. E il tutto in sicurezza.

Il Responsabile del Progetto, Chris Urmson, ha infatti dichiarato che la vettura sarà dotata di un’architettura “tollerante agli impatti”, in grado cioè di ridurre al minimo i danni in caso di impatto.

La parte anteriore dell’automobile è costituita da schiuma comprimibile e il parabrezza è flessibile, per proteggere le persone, in caso d’incidente, molto meglio delle auto più moderne.

Google crede molto in questo progetto, che è già in fase avanzata, e prevede di costruirne un centinaio per iniziare i primi test da parte dei collaudatori. Quasi sicuramente questi prototipi saranno dotati di controlli manuali per ragioni di sicurezza.

Sembra davvero che l’impossibile sia diventato possibile. Di certo questa sperimentazione rappresenta un passo importante verso il miglioramento della sicurezza stradale. Le vetture infatti sono dotate di sensori in grado di eliminare i punti ciechi e rilevare oggetti e ostacoli in tutte le direzioni, anche a grande distanza. Inoltre la velocità di questi primi prototipi è stata limitata a circa 40 km/h.

Cesare Lavia


Potrebbe interessarti anche