Lifestyle 2

Eataly: Mangia, Compra, Impara

Claudia Alongi
21 novembre 2012

“Eat, Shop, Learn”. Potrebbe essere confuso per un nuovo romanzo di Elizabeth M. Gilbert, ma in verità non è di narrativa che stiamo parlando, bensì di cucina. Sì perché queste tre parole racchiudono il concept di Eataly, la catena “slow food” nostrana più famosa negli States.
Fondata dall’imprenditore piemontese Oscar Farinetti, Eataly ha aperto i battenti a Torino nel 2004 e in breve tempo si è trasformata in una realtà culinaria internazionale da oltre sei milioni di visitatori l’anno.
Il segreto del suo successo? All’interno racchiude un complesso gastro-culinario con infinite prelibatezze esclusivamente italiane da guardare, assaporare, e comprare.
Una formula che ha conquistato New York City e che adesso si appresta a fare il bis a Chicago. Come confermato dallo chef e giudice di Masterchief Italia, Joseph Bastianich (a lui il merito di aver introdotto Eataly negli USA), il secondo punto vendita americano sarà realizzato a Chicago all’interno del centro commerciale “The Shops at North Bridge” in uno spazio di 18mila mq  e aprirà i battenti entro il 2013.
Sempre secondo quanto dichiarato da Bastianich le prossime aperture interesseranno Los Angeles e Istanbul, mentre sono in corso trattative per un’apertura a Sao Paulo, in Brasile.
In Italia è invece prevista l’apertura di Eataly a Bari, Milano e Piacenza.

Claudia Alongi


Potrebbe interessarti anche