Moto

EICMA 2016: tutte le novità più attese

Alessandro Spada
3 novembre 2016

434385_8892_xl_ecima-2016_02

Dall’8 al 13 novembre, presso Rho Fiera, torna l’appuntamento più atteso del mondo delle due ruote: EICMA 2016 scalda i motori con un’edizione che si preannuncia ricchissima.
A partire dall’app ufficiale dell’evento: EICMA LIVE 2016, che fornirà, oltre ad un esclusivo omaggio, informazioni utili, planimetrie, catalogo stand, ma soprattutto contenuti esclusivi da parte degli espositori, anteprime, inviti e concorsi per coloro che visitano il Salone. Saranno poi messe a disposizione del pubblico anche diverse aree a tema, come quella dedicata alla sicurezza, l’outlet del motociclista, l’esposizione Eicma Custom e un’esclusiva pista per provare le E-Bike, le biciclette elettriche di ultima generazione.
Vediamo insieme nel dettaglio quali saranno le novità più attese della 74esima edizione dell’Esposizione internazionale ciclo e motociclo.

ducati-1408
DUCATI – La casa di Borgo Panigale si prepara a presentare la Ducati più sportiva ed estrema di sempre. Nome in codice: Progetto 1408. Queste cifre non indicano la cilindrata del nuovo modello ma si riferiscono all’anno (2014) e il mese (agosto) in cui Ducati ha dato il via a questo nuovo progetto. Poche le notizie certe : sarà la “Rossa” più potente di sempre, avrà telaio monoscocca, forcellone e cerchi in fibra di carbonio e lo scarico replica della moto che corre nel mondiale SBK.

ktm-1090-adventure-r
KTM – La casa di Mattighofen presenterà ad EICMA la nuova famiglia Adventure 2017 con omologazione Euro4. Novità assolute saranno le nuove “entry level” della gamma: la 1090 Adventure e la 1090 Adventure R. Più potenza (30 cv in più), meno peso ed elettronica più sofisticata, il tutto nel massimo comfort.

mv-agusta

MV AGUSTA – La vera novità della casa di Schiranna sarà la nuova MV Agusta Dragster 800 RC (Reparto Corse). Questo nuovo modello sfoggia la livrea bianco/rossa della moto ufficiale impiegata nel mondiale Superbike, ruote in lega leggera, steli forcella dorati, sella bicolore e molti dettagli inediti. Sarà inoltre in soli 350 esemplari.

kawasaki-z1000r-edition

KAWASAKI – Dopo aver vissuto da spettatrice l’evolversi del segmento supernaked, la casa di Akashi ha deciso di effettuare un upgrade alla sua naked di punta. Ad EICMA 2016 verrà presentata la nuova Z 1000R, ossia la versione più cattiva tra le nude della Kawasaki. Niente stravolgimenti ma molte migliorie “sparse qua e là”: pinze anteriori Brembo M50 (le stesse della nuova ZX-10R), dischi freno anteriori Brembo flottanti, tubi in treccia metallica e uno splendido monoammortizzatore Ohlins con regolazione del precarico molla idraulico.

kymco-ak-550

KYMCO – Un nuovo “arrivato” in casa Kymco è pronto a farsi largo nel mondo degli scooter premium: l’AK 550. Si tratta di un modello completamente inedito e dotato di tutte le migliori tecnologie presenti oggi sul mercato per questo tipo di categoria. È dotato di in motore bicilindrico crossplane di 550 cm3 capace di erogare ben 53.1 cv e di spingere l’AK 550 fino a 161.7 km/h effettivi. La ciclistica è di prim’ordine, caratterizzata da un telaio interamente in alluminio, da una coppia di pinze Brembo radiali, da un monoammortizzatore posizionato lateralmente e da una trasmissione finale a cinghia. La guerra per decidere quale sarà il Re tra i maxi-scooter è iniziata, lo Yamaha T-Max 530 è avvisato.

YAMAHA – La sigla SP, in Yamaha, ha da sempre contraddistinto i modelli più sportivi ed esclusivi e quest’anno la moto che ha avuto l’onore di riceverla è stata la MT-10. La nuova Yamaha MT-10 SP ABS si contraddistingue dalla versione base per l’uso di sospensioni Ohlins ERS (Electronic Racing Suspension), di una livrea dedicata (Silver Blue Carbon) e di una strumentazione con display TFT (Thin Film Transistor) a colori.
Altra anteprima assoluta sarà poi la presentazione della nuova Yamaha YZF-R6. A distanza di otto anni dal suo debutto, la casa di Iwata ha deciso di mettere mano alla sua piccola seicento e il risultato è davvero notevole. Elettronica ultra moderna, aerodinamica avanza, telaietto reggisella in magnesio e sospensioni derivate dalla sorella maggiore R1 sono solo alcune delle innumerevoli migliorie apportate. Con questo nuovo modello la Yamaha punterà a “rialzare” le vendite di un settore, le 600 carenate, fermo da diverso tempo.


Potrebbe interessarti anche