Advertisement
Beauty

Elie Saab: dalla moda al profumo…

staff
16 settembre 2011


Elie Saab, nato a Beirut nel 1964, in una famiglia che non lo predestinava alla moda, ha sognato fin dall’infanzia di fuggire in luoghi fantastici e, ad appena 9 anni, ha creato il suo primo abito per la sorella minore. L’apprezzamento è arrivato così rapidamente da permettergli di creare la propria maison de couture a soli 18 anni con un’équipe di una quindicina di sarti. L’enfant chéri ha da tempo conquistato, come esploratore, i mercati del Medio Oriente, dove è seguito fedelmente da una clientela privilegiata.
Nel 2000 presenta le sue collezioni d’alta moda a Parigi. Eletto membro corrispondente dalla Chambre Syndicale de la Haute-Couture nel 2006, con lo stesso titolo di Valentino e Armani, Elie Saab porta il Libano sotto i riflettori. Stilista esclusivo di molte principesse, Elie Saab accompagna anche le celebrità internazionali sul red carpet.
Grazie alla sua success story, Elie Saab incarna oggi lo spirito di un Libano moderno e intraprendente. Da Beirut, la fama della sua maison de couture arriva a Los Angeles e al triangolo d’oro di Parigi, dove lo stilista ha aperto una boutique al Rond-Point degli Champs-Elysées nel 2007.

 

Artigiano del sublime
La moda è la ragion d’essere della Maison Elie Saab, una passione che fa vibrare il suo fondatore da oltre 25 anni. Stilista di grande istinto, Elie Saab ha un senso innato del taglio, adatta le proprie creazioni direttamente alla silhouette, drappeggiando la materia direttamente sul corpo, senza disegno, senza modello.
Il suo studio di creazione, nel cuore di Beirut, confeziona su misura tra 800 e 1000 abiti ogni anno, fra i quali sontuosi abiti da sposa.

 

L’arte di sublimare la femminilità
«Amo le «donne donne», quelle che fanno volteggiare i loro abiti con tanto desiderio e orgoglio – racconta Elie Saab. Sin dalla mia infanzia, studio il loro modo di vestirsi. Da sempre, voglio esaudire i loro desideri, sublimando le loro curve».

 

Connubio di straordinaria fantasia e linee purissime
La fantasia prodigiosa dello stilista prende vita rifacendosi a fonti di ispirazione diverse: dal glamour degli anni ‘50 all’architettura dei maestri Le Corbusier e Frank Lloyd Wright. Diversi possono essere i temi di ispirazione di una collezione. Alchimista geniale, Elie Saab distilla nelle proprie creazioni purezza e fasto in misura uguale.

 

Una promessa di eccezione
Elie Saab non si accontenta di creare abiti sontuosi ma vuole esaudire i sogni di ogni donna, incarnare il suo sogno di bambina – assoluto e universale – di essere unica e regale, che si tratti della sposa nel giorno del matrimonio, della principessa a una serata di gala o della celebrità sul red carpet,
Fatti per brillare e far brillare, i suoi abiti si legano a dei momenti d’eccezione, che non si dimenticano per tutta la vita.

 

La magia continua
Famoso innanzitutto per i suoi abiti d’haute couture, Elie Saab firma un prêt-à-porter – presentato a Parigi dall’ottobre 2005 – espressione di un’opulenza sottile dagli effetti controllati, più sobria ma non priva di glamour.
Nel 2011 l’universo di Elie Saab continua ad arricchirsi. Dopo il prêt-à-porter e gli accessori, lo stilista invita tutte le donne che sognano una sua creazione ad aggiungere un tocco di magia e di assoluta femminilità alla loro vita grazie a Elie Saab Le Parfum, un nome-manifesto che annuncia il nuovo modo di indossare la griffe Elie Saab.
Composto come un’ode alla luce, Elie Saab Le Parfum celebra, su un tema floreale solare boisé, lo splendore e la luminosità di una femminilità raggiante. È nella complicità permanente dei fiori e dei legni che la fragranza trova queste risonanze accattivanti.
Sin dalle prime note, lo slancio del fiore d’arancio, seducente più che mai, dà inizio a questo incantesimo olfattivo. Evocazione solare di una nuvola di petali mediterranei che attingono la loro luminosità dai raggi del sole al suo zenit.
Al centro della composizione le sontuose note del gelsomino – assolute di gelsomino grandiflorum e sambac – si accompagnano ad un «cuore di patchouli» purissimo.
Le note del bouquet di fiori bianchi sfociano nel fondo in un accordo boisé cedro che conferisce una nuova densità alle vibrazioni floreali. La scia si sviluppa, infinitamente elegante e avvolgente, prendendo dal miele di rosa le sue note inebrianti.

 

Un gioiello di vetro e di luce
Elie Saab, uomo appassionato di design e di architettura, sognava un flacone in vetro dalla forma pura, moltiplicando i giochi di luce, brillantezza e trasparenza. Un oggetto bello, sensuale e generoso.
«Volevo qualcosa di semplice, linee rette, il rigore del cubo e la sensazione di una forma fatta per la mano, con la densità degli oggetti più belli. E la luce, sempre, come filo conduttore. Per me la luce è la forza eterna», commenta lo stilista.

 

Per prolungare i piaceri del profumo
La gamma di Le Parfum propone quattro gesti femminili per enfatizzare la scia conferendole una nuova ampiezza: la Crema Profumata per il Corpo, il Latte Profumato per il Corpo, la Crema Doccia Profumata, il Deodorante.
ELIE SAAB Le Parfum firma un’idea unica di femminilità pura, meravigliosa, sofisticata.

 

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche