News

Emilio Pucci dice addio a Firenze e si trasferisce a Milano

Clarissa Monti
20 ottobre 2016
Lo scatto di una campagna pubblicitaria degli anni'70 che vede protagonista il duommo di Firenze

Lo scatto di una campagna pubblicitaria degli anni’70 che vede protagonista, oltre alle creazioni della Maison, il duomo di Firenze.

Emilio Pucci abbandona Firenze e si trasferisce a Milano. L’attività della Maison, dal 2000 nell’orbita del gruppo Lvmh, sarà così giocata tra la città di Bologna, che attualmente ospita il polo produttivo, e il capoluogo meneghino, sede degli uffici commerciali e creativi.

Il trasferimento dei dipendenti dalla Toscana alla Lombardia rientra in una strategia di miglioramento della comunicazione e della logistica dell’azienda: la decisione, si legge in un comunicato stampa diffuso dalla Maison, “è stata presa per riunire tutte le funzioni non produttive in un’unica sede. L’obiettivo è creare una maggiore efficienza e una migliore sinergia operativa”.

Si tratta di un passo importante per la Maison, che dalla sua fondazione nel 1947 ad oggi, era sempre rimasta fedele alle origini fiorentine del marchese di Barsento.


Potrebbe interessarti anche