Fashion

Emirati Arabi: alla scoperta dei suoi stilisti

Arianna Bonardi
5 novembre 2012

Abu Dhabi, definita ‘la città più ricca del mondo’, vanta una Abu Dhabi Fashion Week degna di nota.
L’obiettivo della manifestazione è promuovere gli stilisti dell’area Mediorientale, del Nord Africa e Sud Arabia.

Ella Zahlan è la stilista delle signore arabe. Fu la prima donna araba a sfilare in Europa vestendo il jet set di Beirut, del Cairo e degli Emirati Arabi. Principesse dell’Arabia Saudita e del Kuwait, show girl e attrici sono sue fedeli clienti. Lo stile di Ella è totalmente femminile: dona risalto alla silhouette che sottolinea con una moda  multicolor.

Aisha Ramadan, è ambiziosa e competitiva e, nonostante la giovane età ha già raggiunto una fama a livello internazionale. Laureata in Fashion Design all’università americana di Dubai, Aisha realizza capolavori dalla semplicità europea, ma con la passione della donna araba, per questo  sceglie per i suoi abiti colori  vivaci e  tessuti di pregio.

Zaki Bin Abboud, invece, è una fashion designer saudita che realizza abiti di haute couture, spesso indossati dalle celebrities sul red carpet. Considerata la Principessa della moda araba, riflette nelle sue creazioni, la figura in continuo cambiamento della donna mediorientale.

Totalmente differente l’idea di Milia Maroun, stilista libanese che non porta il chador e disegna abiti trasparenti. Prima di aprire la sua maison Milia M ha collaborato con Pierre Cardin e Naf-Naf.  Attraverso le sue toilettes,  la stilista vuole creare un nuovo mondo all’interno del quale vengono superate le differenze culturali e le religioni vivono insieme con armonia.

Khalid Bin Sultan Al Quasimi, stilista degli Emirati Arabi che ha  fondato il brand Qasimi, è universalmente conosciuto per quel tocco orientale che spicca dalle sue creazioni. Cantanti del calibro di Lady Gaga, Florence Welch e Cheryl Cole hanno indossato le sue sensazionali mise.

Abed Mahfouz presenta una collezione d’alta moda ispirata agli anni cinquanta. Donne oniriche cavalcano le passerelle di questo stilista geniale.
I colori dei suoi  abiti sono freschi e tenui, i tagli  mettono in risalto il punto vita e scoprono le gambe. I tessuti che seleziona sono  raffinati e preziosi: il  tulle, la seta e molto pizzo, soprattutto chantilly che Abed trasforma in veri capolavori .

Per concludere Jamal Taslaq, nato in Palestina e cresciuto in Italia, è uno dei maggiori stilisti dell’ alta moda. Il suo talento sta nell’unire ai colori del Mediterraneo, la raffinatezza e la costruzione caratteristica del  “Made in Italy” creando uno stile contemporaneo  assolutamente unico.

Arianna Bonardi


Potrebbe interessarti anche