Advertisement
Green

Eppur si muove: 5 motivi per cui l’Italia è sempre più Green

Marco Pupeschi
28 novembre 2015

124347273-85750db5-42b7-4a14-a17c-9bb8f4993ce7

COP21: questo l’acronimo della conferenza delle Nazioni Unite sul Clima, in programma a Parigi da fine novembre all’11 dicembre. Sarà uno dei più grandi vertici internazionali del 2015 e tra i più importanti egli ultimi anni. La sfida è ancora la stessa: contenere il cambiamento climatico che minaccia le nostre società e le nostre economie.

L’obiettivo è chiudere con un accordo di riduzione delle emissioni di CO2 dei singoli Paesi, con il necessario trasferimento, assicurato da un fondo già prestabilito, di tecnologie dai Paesi sviluppati a quelli in via di sviluppo. In termini scientifici si tratta di mantenere il riscaldamento climatico sotto la soglia dei 2°C rispetto all’era preindustriale (1850 circa). Non dovrebbe essere difficile fare progressi rispetto alla conferenza di Tokyo e soprattutto da quella di Copenaghen, che fu vero un fallimento.

green_economy

La nuova formula della conferenza sul clima prevede che ogni paese pubblichi il proprio contributo nazionale e gli sforzi che si impegna a realizzare.

Quale sarà il contributo dell’Italia? Al di sopra delle aspettative.

  1. L’Italia è il paese più efficiente in Europa per quanto riguarda la riduzione dei rifiuti.
  2. L’Italia è seconda in Europa per la produzione di energia pulita dopo il Regno Unito; davanti a Francia e Spagna.
  3. L’Italia è seconda (tra le cinque grandi economie europee) nella riduzione delle emissioni in atmosfera: questo perché le altre nazioni hanno un importante apporto dal nucleare. Senza l’apporto del nucleare non ci sarebbe partita.
  4. L’Italia è anche leader europeo nel riciclo industriale. Il nostro paese porterà avanti anche in futuro un’idea di economia circolare, fatta di riciclo sistematico della materia e riduzione degli approvvigionamenti.
  5. L’Italia è leadership mondiale nella generazione elettrica da solare.

Non c’è da stupirsi che in Italia sempre più imprese facciano scelte green.
A trarne beneficio non è solo l’economia, i bilanci delle aziende e l’occupazione interna, ma anche il nostro Paese che si sta accreditando come leader europeo in alcuni settori legati allo sviluppo sostenibile.

 


Potrebbe interessarti anche