Green

Eppur si muove: stop al consumo del suolo

Marco Pupeschi
28 novembre 2014

Consumo del suolo 4

È di pochi giorni fa la notizia che la Regione Lombardia ha approvato la legge per il “contenimento del consumo del suolo”, grazie alla quale nessuna area verde potrà essere trasformata in zona cementificata.
La legge prevede, fra le altre cose, lo stop graduale al consumo di suolo e l’introduzione del concetto di bilancio ecologico del suolo (Bes) per stabilire la soglia di consumo zero: il consumo di suolo potrà infatti essere autorizzato solo se verrà dimostrata l’impossibilità tecnica ed economica a riqualificare aree già edificate.

Consumo del suolo 3

Per incentivare i Comuni alla rigenerazione urbana, la legge punta alla concessione di finanziamenti regionali con semplificazione procedurale, senza oneri a carico dei bilanci comunali. Si tratta della prima regione in Italia ad aver approvato un simile provvedimento che permetterà alla Lombardia di mantenere il primato del Pil agricolo nel Paese, senza contare l’importanza di questo settore per l’occupazione giovanile e la tutela dei cittadini dai rischi del dissesto idrogeologico – la cronaca di pochi giorni fa ci dimostra che, la cementificazione selvaggia può portare a conseguenze devastanti.
Tuttavia non sono mancate le critiche. Legambiente, nella figura di Damiano Di Simine, ha infatti dichiarato: “Il divieto di apportare varianti ai piani del governo del territorio (PGT) è abbastanza irrilevante visto che al momento i piani urbanistici dei comuni lombardi hanno in pancia espansioni per costruire in Lombardia tre città come Milano”.

Consumo del suolo 8

A questo bisogna aggiungere che la legge approvata non permette di aumentare i terreni agricoli. Nel 2011 nel comune di Desio un milione mezzo di metri quadrati di terreno sono passati da edificabili ad agricoli. Oggi con la nuova legge non sarebbe più possibile.
Se la legge sul “contenimento del consumo del suolo” porterà benefici alla popolazione è presto per dirlo, ci vorranno anni per vederne gli effetti. Consola invece constatare come la regione più industrializzata d’Italia abbia come priorità la tutela del territorio. Tutte le leggi possono essere migliorate, ma la direzione che ha preso la Lombardia sembra essere quella giusta.


Potrebbe interessarti anche