News

Ermenegildo Zegna inaugura un nuovo Global Store a Parigi

staff
23 giugno 2011


Ermenegildo Zegna ha inaugurato un nuovo Global Store al numero 50 di Rue du Faubourg Saint-Honoré. Sono passati trent’anni dall’apertura della prima boutique parigina, che ha suggellato l’entrata del brand nel retail business di proprietà e la sua crescita costante sul mercato, dove Zegna si è affermata negli anni come sinonimo di qualità ed eccellenza.
In uno spazio totale di oltre 500 metri quadrati progettato dall’architetto Peter Marino sono esposte tutte le creazioni del marchio, spaziando dal formale al casual wear, dalla linea di tendenza ZZegna alla collezione Sport, dagli accessori alle fragranze, lungo un percorso scandito su cinque piani.
Le differenti aree del negozio, destinate a ospitare le collezioni, sono progettate per accompagnare il cliente alla scoperta del mondo Zegna lungo un percorso ideale, che inizia al piano terra per svilupparsi su livelli successivi, fno a raggiungere la luxury room, dedicata al personal shopping, lo spazio di maggiore impatto della boutique, impreziosito da pavimenti in legno realizzati artigianalmente e da pareti decorate a stucco.
Key concept del progetto è il tessuto originariamente realizzato nel lanificio italiano di Trivero, dove l’intera vicenda Zegna ha avuto inizio.
“Il nuovo Global Store che abbiamo aperto a Parigi è un segno dell’importanza che attribuiamo alla Francia e alla sua capitale,” ha dichiarato Ermenegildo Zegna, CEO del Gruppo. Infatti “il primo negozio internazionale Zegna è stato aperto a Parigi nel 1981 in Rue de la Paix, su progetto dell’architetto italiano Vittorio Gregotti. Oggi, nel 2011, a 30 anni di distanza, celebriamo il nostro impegno a Parigi e in Francia, che continua a giocare un ruolo importante per la nostra crescita, inaugurando il Global Store dell’architetto e amico Peter Marino. Gestiremo direttamente la boutique di Rue du Faubourg Saint-Honoré, rafforzando così ulteriormente lo sviluppo retail del nostro marchio e dando ancora più prestigio alla nostra presenza in una delle città più belle e più internazionali al mondo.”


Potrebbe interessarti anche