Expo 2015

Expo Milano 2015, si comincia!

Marco Maria Medardo Marcucci
1 maggio 2015

Expo2015-725x259

Eposizione Universale di Milano 2015, in collaborazione con Comune di Milano, Provincia di Milano (ancora esiste?), Regione Lombardia, Presidenza del Consiglio dei Ministri e chi più ne ha più ne metta! Insomma, sarebbe più breve dirvi chi non partecipa.

3,2,1… Si parte! Finalmente dopo tante peripezie siamo arrivati al primo di maggio e quindi all’apertura ufficiale dell’Esposizione Universale di Milano 2015 che tante critiche e polemiche ha sollevato da molto tempo a questa parte. Le critiche certo non finiranno qui, alcuni gruppi politici infatti hanno già annunciato battaglie, scioperi e manifestazioni volti a combattere sprechi e dissipazioni dei soldi pubblici in un evento che ha fatto molto discutere.

Ne è un palese esempio il corteo NoExpo sceso ieri in piazza composto in maggioranza da studenti. Non siamo alla fine di un percorso, bensì all’inizio, l’attesa è finita, ora si scende in campo. Seriamente.

Expo: Cantone, Ok ad Albero Vita, sarà pronto in aprile

E come si conviene a un evento internazionale come Expo, ecco qualche informazione utile per chi desidera sopravvivere ai prossimi mesi, nel classico stile British delle 5 Ws:

– WHO? : 145 paesi, pari al 94% della popolazione mondiale, 53 padiglioni di nazioni, 9 cluster tematici, 1 padiglione appena al di fuori dall’area alla Triennale di Milano, 12 spazi “diversi”.

– WHAT? : “Nutrire il pianeta: energia per la vita”. Il tema è sull’educazione alimentare e sulla corretta alimentazione, della quale l’Italia si fa promotrice.

– WHEN? : Dal 1 di maggio al 31 ottobre con orario continuato tutti i giorni dalle 10 alle 23. Inoltre per i più affiatati, tutta la città animerà la movida milanese con una serie di eventi dedicati al FuoriExpo.

– WHERE? : In un’area apposita e dedicata tra Rho e Pero. Come arrivare risulta più facile a dirsi che a farsi, in ogni caso vi rimandiamo al sito di Expo con tutte le indicazioni necessarie per raggiungere il sito, tra cui anche la mappa generale dell’evento.

– WHY?: Il perché Milano abbia voluto sobbarcarsi più l’onere che l’onore di una così grande esposizione divide i più. Forse per la solita voglia di questo paese di essere sempre al passo con il mondo o forse di essere addirittura migliore. Probabilmente per la voglia di rivincita e di riprendersi il primato internazionale in un campo che, soprattutto, ci appartiene. Sicuramente l’ideologia che non serve essere un paese dove tutto funziona per avere dei valori e delle tradizioni, che valga la pena ricordare.

image

Ad oggi sono stati venduti più di 10 milioni di biglietti. E 20 milioni di visitatori sono attesi per tutto il periodo di 6 mesi. Milano è pronta per accoglierli? Le Istituzioni dicono sì. Il testimone passa quindi per “tagliare il nastro” ad Andrea Bocelli, esibitosi ieri sera in Piazza Duomo con un concerto in mondovisione.

Ready, steady, GO!


Potrebbe interessarti anche