Fashion

Fashion Show Radiography: la sfilata Queen of Hearts di Dolce & Gabbana

Martina D'Amelio
25 settembre 2017

Dolce & Gabbana fa poker con la collezione primavera-estate 2018: in passerella un esercito di regine di cuori, che giocano con l’amore e la bellezza… e vincono: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sfilata più maestosa della Milano Fashion Week.

La location. Il Metropol questa volta accoglie un’installazione di carte da gioco: il seme prescelto è il cuore. Assi e regine di maxi dimensioni rivisitati in puro Sicilian style fanno da sipario al big catwalk rosso e rosa.

I protagonisti: Nessun Millennial ha calcato la passerella: Dolce & Gabbana questa volta punta sulle top Queen come Elsa Hosk, Hailey Baldwin, Sara Sampaio, Zhenya Katava e Lia Pavlova. I giovani sono tutti nel front row, da Cameron Dallas ad Anaïs Gallagher, da Brandon Thomas Lee a Caro Daur, insieme a un folto gruppo di nomi nobili, come i fratelli Theodore e Melusine Ruspoli discendenti dell’omonimo casato, Amelia Windsor (nella foto), 36esima in linea di successione al trono britannico e Eleonore Von Habsburg della casa d’Asburgo.

Il Secret Show. La sfilata primavera-estate 2018 è stata preceduta nella sera di sabato da un fashion show esclusivo al Martini Bar: in passerella gli abiti da gran sera indossati proprio dai royal Millennials. Gonne ricoperte di applicazioni scintillanti, jumpsuit di seta ricamata, ballon dress a pois, maxi abiti con volant, corpetti di pietre, preziose embroideries floreali: un guardaroba che si addice alle grandi occasioni di questi nuovi re e regine (di stile).

La collezione. Il défilé primavera-estate 2018 si apre con un ritorno al passato: una carrellata di sexy lingerie total black, fatta di bustier, corsetti, culottes a vita alta, sottovesti e guêpière, direttamente ispirata ad alcune collezioni degli anni Ottanta e Novanta. Il filone revival continua con tuniche stampa Maiolica, giacche preziose con fiori applicati, stampe floreali e tuxedo a righe, ma sono le Queen of Hearts a conquistare il catwalk, vestite in abiti brillanti che riprendono il tema della carta da gioco. Midi dress, completi tailleur, pencil skirt e long dress contraddistinti dal classico simbolo sono affiancati da t-shirt e capi su cui compare la frase statement “L’amore è bellezza”. In passerella anche le food prints: niente pasta, questa volta i tubini sono irresistibili grazie a cannoli e cassate, mentre i vestiti in chiffon sono ricoperti di baccelli e ortaggi veggie style. Sulle teste blasonate, corone preziose e opulenti; ai piedi, sandali alla schiava ricoperti di pietre, ballerine orientaleggianti e tacchi scultura. Al braccio, scintillanti micro bag DG si alternano alle borse della spesa.

Key Pieces. Tra gli accessori, i socks boots in pizzo, le mini bag geometriche con l’hashtag #DG, le clutch a mano a forma di carta da gioco, gli occhiali iperdecorati e i sandali in velluto con tacco squadrato. E poi le gonne a matita a rete oppure a stampa, le pussy bow shirt floreali, l’abito rosa ricoperto di pulcini, i vestiti con ampie maniche anni Ottanta con brillanti allover ton sur ton, i soprabiti dalle applicazioni maestose.


Potrebbe interessarti anche