Fashion

Fashion Show radiography: la sfilata Waterfall di Chanel

Martina D'Amelio
4 ottobre 2017

La sfilata più attesa della Paris Fashion Week? Senza dubbio quella di Chanel, che anche quest’anno stupisce tutti con una cascata di stile al Grand Palais. Tra top model e ospiti d’eccezione, va in scena l’ultima trovata alla Karl Lagerfeld: una collezione primavera-estate 2018 che sembra piovuta dal cielo. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo spettacolare fashion show.

La location. Dopo averlo trasformato in un supermarket, in un mega server, in un casinò, in un Gate, in una stazione spaziale e negli Champs de Mars con tanto di Tour Eiffel, questa volta Karl Lagerfeld agghinda il Grand Palais a mo’ di naturalistico eden. Lo spunto? Sembra proprio che il designer, più che dalle cascate del Niagara e dalla foresta pluviale, si sia lasciato ispirare nella creazione dell’allestimento del suo show dal ben più vicino Gorges Du Verdon, nel sud-est del Paese. Un fiume che, non a caso, è anche conosciuto come il “Grand Canyon” dei francesi. Cascate, rivoli, rocce e arbusti accolgono una passerella in legno che si snoda in due segmenti lungo il padiglione parigino, rialzata su di un vero e proprio corso d’acqua.

I protagonisti. Nel front row, il regista Baz Luhrmann. E poi Vanessa Paradis, Monica Bellucci, Inès de La Fressange e Cara Delevingne. E una Cindy Crawford visibilmente emozionata per il debutto in passerella da Chanel della figlia Kaia Gerber, che ha aperto lo show, seguita a ruota da nuove colleghe sulla cresta dell’onda del calibro di Taylor Hill, Arizona Muse e Soo Jo.

La collezione. La donna portata in scena da Lagerfeld è un’esploratrice raffinata che incede con passo sicuro anche sotto la pioggia. La sua divisa? Il classico completo tweed della Maison, reinterpretato alla luce delle nuove tendenze in colori pastello, tagli che vanno dal cropped dei top all’oversize delle giacche e lunghezze più corte del solito, arricchito da frange di tessuto e plastica per incontrare i gusti delle moderne Chanel girls. Si va dai mini abiti ai tubini, dai top a strati ai pantaloni che si allungano appena sotto il ginocchio, dal gilet dress ai micro caban, tutti nel celebre tessuto, per l’occasione vestito di colori pastello, lavorazioni e ricami tartan e provvisto di mini manteaux in pvc e cristalli che piovono come gocce. Se la tenuta da pioggia non è mai stata così cool, il classico denim azzurro – protagonista di pantaloni dal taglio ampio, giacche e camicie ripped dalla lavorazione a righe che simula la caduta di una fitta pioggia – non è mai stato così originale. Non mancano proposte più eleganti da sfoggiare sul calar della sera per un party privato tra le rocce, con brillanti vestiti intrecciati a rete, abiti con scollo all’americana a stampa acquatica nei toni dell’azzurro e del deep blue, fino alle bluse dalle maniche baloon con fiocchi di tulle al collo e alle serie di dress total white arricchiti da pizzi, piume e luccicanti raindrops. Tra gli accessori, i cuissardes da pioggia trasparenti, i cappelli a tesa larga in pvc, le maxi shopper in plastica con catena. E poi i guanti senza dita in matelassé trasparente, le pochette dove svetta la doppia C di cristalli che si abbinano ai bangles e agli orecchini in plastica. Letteralmente, una cascata di stile.

Key Pieces. Tra i pezzi che la prossima stagione finiranno nell’armadio di tutte le influencer, gli stivali in pvc alti o bassi e dalla punta a contrasto in puro stile Chanel, il marsupio logo da portare appeso al braccio, i maxi earrings a cascata contraddistinti dalla doppia C di cristalli e la Boy Bag arricchita da un dettaglio di squame. Perché, si sa, piove sempre sul bagnato.


Potrebbe interessarti anche