Advertisement
Letteratura

Festivaletteratura 2012

Virginia Francesca Grassi
5 settembre 2012

Ritorna uno degli eventi culturali più attesi del dopovacanza italiano: giunto alla sue sedicesima edizione, il Festival della Letteratura di Mantova animerà piazze e palazzi del centro storico della provincia lombarda dal 5 al 9 settembre.

Il calendario è fitto di impegni, tra reading, incontri, dibattiti e performance che renderanno la città una vera officina di idee, narrazioni, dialoghi e suggestioni intellettuali.

Tre incontri per Aimee Bender, Nathan Englander, Pablo d’Ors, Etgar Keret e alcuni scrittori italiani, che saranno chiamati a confrontarsi sul tema del racconto. Massimo Carlotto, Carlo Lucarelli e Marco Malvaldi, ma anche l’argentina Claudia Piñeiro e gli svedesi Lars Kepler, saranno invece i protagonisti di una serie di appuntamenti dedicati al genere giallo e in particolare al rapporto tra maestro e allievo. “E’ ancora possibile fare poesia?” sarà poi il tema di tutta la sezione dedicata alle scritture in versi, a cui parteciperanno numerose personalità nazionali e internazionali, tra cui senza dubbio spicca il nome del premio Nobel irlandese Seamus Heaney. Grande attenzione come sempre alla letteratura europea, quest’anno concentrata sui temi legati all’eredità storica del Novecento: l’evoluzione dei regimi ex comunisti, le violenze etniche, la memoria, le guerre civili, saranno gli argomenti affrontati, tra gli altri, dall’autrice romena Gabriela Adamesteanu, dal catalano Jaume Cabré, dallo svedese Steve Sem-Sandberg e da ceco Jáchym Topol.

L’attenzione del Festival alla pluralità di voci della cultura europea trova conferma – oltre che negli autori già citati – nelle presenze di Peter Nadas, Jón Kalman Stefánsson, Olga Tokarczuk, Ernest Van der Kwast, e nei ritorni di Pablo d’Ors, Roddy Doyle, Eric-Emmanuel Schmitt. Importanti presenze anche dalla letteratura extraeuropea, in particolare africana, grazie al keniota Ngugi Wa Thiong’o e alla poetessa e narratrice nigeriana Lola Shoneyin.
Tra la lista degli eventi da non perdere di questa edizione 2012, anche la festa a Palazzo Te dedicata alla lettura dell’Orlando Furioso, capolavoro di Ariosto raccontato attraverso la voce di 40 scrittori e poeti che lo riproporranno alla loro maniera. Per i bambini, invece, ci saranno le riletture delle fiabe dei fratelli Grimm, di cui ricorre il bicentenario della prima pubblicazione.

Per ulteriori informazioni: www.festivaletteratura.it

Virginia Grassi


Potrebbe interessarti anche