Advertisement
Sex

First date: 5 regole per non farlo scappare

CF and AP
5 agosto 2015

eros_

Trovare un partner che sia all’altezza delle aspettative è quantomai complicato.
Più o meno come riuscire ad acquistare un capo Gucci della nuova collezione in un grande magazzino specializzato nella vendita in saldo di abiti riesumati dagli anni 90: il rischio di tornare a casa con un pantalone terribilmente a vita bassa o una qualsiasi altra cosa del tutto inadeguata è infinitamente alto. Troppo alto. Per scongiurarlo rimane davvero poco da fare: provare in maniera rapida tutti i capi sperando di trovare quello perfetto prima che sia troppo tardi.

In termini relazionali questo si converte in una lunga serie di primi appuntamenti – la quasi totalità dei quali non avrà alcun seguito. Ma -è sempre opportuno ricordarlo – è bene che la mancanza di un “second date” non sia addebitata alla volontà dell’altra persona, bensì alla vostra. Per riuscire in questa ardua impresa vi sono, ovviamente, delle regole. Sono 5, a volte banali, altre meno, ma è sempre meglio ricordarle.

1. NON DISTOGLIERE MAI LO SGUARDO DALL’ALTRA PERSONA PER GUARDARNE, DI CONSEGUENZA, UN’ALTRA ANCORA.‎
Vi sono innumerevoli ragioni per cui seguire questo principio. Di sicuro sgarrare risulta poco carino, “politicamente scorretto”. Al tempo stesso l’altro sarà indotto a pensare che non siate interessati per niente o, ancora, che non vogliate nulla di serio. Se il messaggio che volete mandare è questo, invece, adesso avete la conferma che questa è la giusta strategia.

2. EVITA POSTI IN CUI PUOI TROVARE TROPPI AMICI O – IL CHE È PEGGIO- EX<
Ebbene sì: vederti circondato da persone che conosci potrà farti sentire a tuo agio, ma porta inevitabilmente l’altra persona in una condizione di ambiguità ed estraneità, che di sicuro è la causa della maggior parte degli appuntamenti con esiti peggiori – a volte pensare a come stia l’altro è importante.
Nulla di peggio, invece, che incontrare qualche ex. Soprattutto se ancora soffre per voi: ammattirà e renderà il vostro primo incontro un’autentica commedia di Hollywood. È bello guardarle quando Cameron Diaz o Sandra Bullock recitano la parte di protagoniste, viverne una è un’altra cosa. Una cosa molto sgradevole.

3. SE SEI UN UOMO OFFRI
Non si fa riferimento ad una cena intera (ma se te lo puoi permettere, sì). È sufficiente un gelato, un bicchiere di vino, un caffè. Ovviamente solo se sei interessato.
Se sei una donna, invece, fai finta che la cosa ti metta a disagio, ma lascialo fare. Entrambi sapete che a te fa piacere. Le pari opportunità esistono comunque, ma il galateo non dovrebbe mai andare fuori moda.

4.  ALCUNE TEMATICHE NON VANNO MAI TRATTATE
Non ci si riferisce in tal caso al solo e classico tabù delle conversazioni sugli ex, che anzi possono anche essere divertenti, ma a molto altro.
Come primo appunto: non si fanno mai domande approfondite sulla famiglia, se l’altro vorrà ne parlerà di sua iniziativa.
Non si chiedono informazioni sul lavoro dei genitori (Volete forse apparire degli arrampicatori sociali?).
Non si chiede quanto guadagna.
Non ci si vanta delle proprie ricchezze né ci si compiange della propria miseria (sembrerete ridicoli in ogni caso).
Non si ostenta esperienza e conoscenza in ogni campo (volete mettere le persone a proprio agio o no?)
Non chiedete se cercano la storia della loro vita.
Non dite con quante persone siete andati a letto.
Evitate argomenti promiscui, espressioni volgari, parole poco educate.
Fate in modo che non ci siano silenzi prolungati, saranno imbarazzanti e sembrerete privi di personalità e argomenti di conversazione.

5. NON PENDERE DALLE SUE LABBRA

Non è mai divertente conquistare una preda che si fa cacciare con immensa facilità. Il sapore della vittoria è infinitamente bello e non deve essere negato a chi vi piace – e quindi, probabilmente, se lo merita.

Alla fine quel capo che sta bene, che è comodo, bello ed adatto per ogni occasione lo si trova: che sia per una notte, per un weekend, per un mese o per la vita poco importa. Ciò che conta è, ovviamente, una cosa sola: che vi faccia stare bene. Sempre e comunque.


Potrebbe interessarti anche