Fitness & Wellness

FitBall: l’allenamento che rimbalza

Alessio Rinelli
21 gennaio 2013

Tra i tanti “stili” da scegliere per allenarsi, uno fresco fresco direttamente in arrivo dagli anni ’90 è quello del fitness ball: ideato negli USA, si tratta di un programma d’allenamento attuato attraverso una palla gigante in PVC, dalla circonferenza variabile compresa tra i 55 e i 75 cm, gonfiata all’interno con aria, su cui i soggetti possono siedersi, distendersi, contrarsi e rilassarsi annullando il proprio peso corporeo che spesso è un ostacolo all’attività stessa. Rotolando, rimbalzando, saltando e lavorando su questo meraviglioso strumento ludico-motorio si allungano e tonificano infatti tutti i muscoli del corpo, sciogliendo le articolazioni e le tensioni muscolari, senza forzare eccessivamente alcuna parte e struttura specifica.
L’idea è nata per supportare tutti gli operatori del settore che, lavorando nel campo dell’attività fisica, in questa maniera divertente intendono migliorare nell’insieme di una lezione la postura generale dei propri allievi, tonificando i muscoli, prevenendo i disturbi articolari, modellando il corpo e migliorando l’equilibrio.

La sedentarietà dell’uomo moderno
Siamo consapevoli che l’assetto posturale più vissuto dall’uomo è la posizione seduta. Trascorrere tuttavia la giornata seduti ad una scrivania o sul sedile di un’auto non giova sicuramente alla nostra schiena, anzi danneggia la nostra efficienza fisica e ci porta spesso ad assumere una postura sbagliata. Inoltre le zone della schiena più coinvolte in questa posizione si indeboliscono e negli ultimi vent’anni si è assistito ad un aumento di questo fenomeno, a livello globale: sovente si presenta un veloce indebolimento fisico che porta la maggior parte di noi a sofrire di mal di schiena, chi cronicamente e chi saltuariamente.

Ma veniamo al punto
Il Fitness ball, come avrete capito, consente al corpo di mantenere una postura adeguata, ma non vi sto certo chiedendo di presentarvi ad una riunione di lavoro seduti su una enorme palla di plastica!  Utilizzata invece in palestra, è utilissima per allenare la muscolatura e la struttura ossea della schiena, rafforzandola a prevenzione di lombalgie e contratture molto fastidiose.
Tra le varie sintomatologie curate da chinesiologi e fisiologi, che ormai da un ventennio riconoscono l’utilità di questo strumento, figura la famigerata ernia del disco. Durante la riabilitazione la fitball ridona la mobilità articolare perduta dalle zone interessate all’intervento.
Diviene inevitabile sottolineare quindi a tutti gli esperti del settore l’importanza di questo strumento innovativo e divertente, adatto a lezioni singole e di gruppo, che non solo genereranno in tutti gli allievi un valido motivo di interesse, ma anche le condizioni ideali e ottimali per migliorare con facilità l’aspetto fisico, l’efficienza cardio-vascolare, la postura, le “sofferenze” della colonna vertebrale.
Al di là, infine, del semplice oggetto, che molti di noi possono percepire come imbarazzante e scomodo, c’è un concetto ben studiato di training alternativo e globale, sicuramente innovativo e di facile integrazione nell’allenamento di tutti!

Alessio Rinelli