Beauty

Fondotinta: 4 metodi infallibili per scegliere quello giusto

Giovanna Lovison
23 ottobre 2017

Trovare, tra mille, il fondotinta su misura per le nostre esigenze sembra la missione più difficile del mondo. Tutte noi desideriamo un incarnato naturale, omogeneo, privo di imperfezioni e i fondotinta di ultima generazione promettono questo e molto di più, regalando un vero e proprio effetto seconda pelle.

Sappiamo orientarci tra le numerose proposte del momento o non sappiamo da che parte iniziare la ricerca? Spesso acquistiamo quello che pensiamo sia il fondotinta del cuore e poi scopriamo che la formula, il risultato o, peggio ancora, il colore non sono quelli che ci aspettavamo. Affidatevi  al nostro vademecum per la scelta del fondotinta per questo autunno e non dimenticate di considerare il vostro tipo di pelle, l’effetto che desiderate, il sottotono e la tonalità.

#1 Tipo di pelle
Per prima cosa, dovete individuare il vostro tipo di pelle. Le pelli miste o grasse, ad esempio, hanno bisogno di formule oil free che non appesantiscano il viso. Quelle a tendenza acneica, invece, necessitano di un prodotto non comedogenico che non occluda i pori. Le pelli secche dovranno optare per formule nutrienti ed emollienti, mentre quelle disidratate formule possibilmente a base d’acqua.

#2 L’effetto da ottenere
La tipologia di prodotto sulla quale orientarsi dipende anche dalle vostre esigenze. Se volete una texture leggera, luminosa e veloce da stendere, optate per una formula peso piuma e dalla coprenza media o leggera. Se, invece, volete un prodotto perfezionatore che renda l’incarnato impeccabile e resista a giornate lunghe e faticose o sia degno della serata più importante, optate per un prodotto full coverage e no transfer dall’ottima durata. Se vi risulta difficile sopportare la sensazione di un prodotto sulla pelle, provate i cushion o i fondotinta minerali in polvere.

#3 Il sottotono
Il vostro incarnato, pallidissimo, medio o scuro, può avere generalmente tre sottotoni: più freddo e rosato, più caldo e dorato oppure neutro, con un bilanciamento equilibrato tra i due. Non esiste una regola infallibile per scoprire il vostro sottotono se non osservare la vostra pelle e fare degli esperimenti. Un fondotinta con la dicitura “rosé” avrà un sottotono rosa mentre quelli con l’indicazione “warm” o “doré” un sottottono dorato.

#4 La tonalità
Ricordate la regola fondamentale: il fondotinta non deve modificare il vostro colorito ma deve solamente uniformarlo, come fosse una tela bianca da cui partire per costruire la vostra opera. Vietatissimo, quindi, non soltanto scegliere una tonalità più scura, ma anche più chiara perché l’effetto sarà innaturale.

E se avete le idee chiare sul tipo di prodotto di cui avete bisogno ma non sapete su che brand o che prodotto orientarvi, noi abbiamo preparato per voi una mini guida con tutte le novità di stagione, appena sbarcate in profumeria.

  • Guerlain Lingerie de Peau Aqua Nude

  • Lancôme Le Teint Particulier

  • NARS Velvet Matte Foundation Stick

  • YSL All Hours Encre de Peau

  • Clinique Even Better Glow

  • Estée Lauder Double Wear Nude

  • Giorgio Armani Armani To Go Cushion

  • Helena Rubinstein Prodigy Powercell

  • Dior Diorskin Forever Perfect Mousse

  • Clarins Everlasting Compact +

Perfetto per le donne on-the-go e sempre di corsa, NARS Velvet Matte Foundation Stick è un fondotinta in stick completo di spugnetta dal finish matte e vellutato, ideale per le pelli miste o grasse. Ha un finish matte ma più luminoso e naturale YSL All Hours Encre de Peau, un prodotto dalla coprenza elevatissima e tenuta eccezionale, perfetto per una serata importante in cui volete apparire al meglio. Le pelli normali o secche che lamentano un tono spento e vogliono un prodotto da usare tutti i giorni ameranno Clinique Even Better Glow: un fondotinta idratante che crea una luminosità immediata e naturale con i suoi sottili pigmenti luminosi. Se preferite i prodotti in coffret, invece, non potete non provare Giorgio Armani Armani To Go Cushion che, grazie alla formula essence-de-teint high-tech assicura il giusto equilibrio tra una coprenza modulabile su misura e una sensazione di leggerezza “no make-up”. In alternativa, c’è il Clarins Everlasting Compact + che è un prodotto a lunga tenuta e 100% matte che copre le imperfezioni senza sforzo e resiste alla giornata più frenetica, a caldo, sudore e umidità, svolgendo anche una funzione protettiva anti inquinamento. Estée Lauder Double Wear Nude è la rivisitazione più light e luminosa del celeberrimo fondotinta full cover e dalla tenuta estrema: il nuovo fratellino, al contrario, ha una formula leggera, naturale ed una coprenza media che lo rendono il prodotto adatto 7 giorni su 7. Texture super fluida e risultato pelle nuda sia al tatto che alla vista sono i punti di forza del fondotinta Helena Rubinstein Prodigy Powercell, perfetto per chi non sopporta la sensazione di avere un prodotto sulla pelle. Talmente sottile ed impercettibile, ricorda un serum da applicare con il contagocce. Dior Diorskin Forever Perfect Mousse è l’alternativa per chi sogna un incarnato di porcellana: la formula in mousse si fonde con la pelle e lascia un finish cipriato che le pelli miste o grasse adoreranno alla follia. Leggero come una piuma e a base d’acqua, Guerlain Lingerie de Peau Aqua Nude rivoluziona il make-up effetto “seconda pelle”. Se avete la pelle secca o disidratata è fatto su misura per voi perché leviga, rimpolpa ed idrata il viso per tutta la giornata. Infine, abbiamo la soluzione perfetta anche per le più esigenti: Lancôme Le Teint Particulier Custom Made Foundation (disponibile presso La Rinascente Duomo a Milano) è il prodotto di nuova generazione che arriva direttamente dal futuro. Uno speciale macchinario, che miscela formule e pigmenti, crea il vostro fondotinta personalizzato (sia nel prodotto che nel packaging), in modo da avere la stessa nuance della vostra pelle, il tipo di copertura desiderato e il livello di idratazione ideale in pochissimi istanti.


Potrebbe interessarti anche