Advertisement
News

Freeze for Frieze: Moncler celebra l’arte in cartolina

Martina D'Amelio
12 ottobre 2016

copertina-freeze-for-frieze-moncler

Prendi un marchio come Moncler e i giovani artisti del Royal College of Art di Londra: il risultato è Freeze for Frieze, una collaborazione speciale ad alto tasso di creatività.

In concomitanza con la rassegna Frieze London, l’appuntamento annuale nella capitale inglese che mette in mostra le collezioni delle gallerie d’arte internazionali, la Maison ha chiesto agli allievi della prestigiosa scuola e a personalità della musica, della moda e del design di realizzare un’opera della grandezza di una cartolina.

400 lavori formato post-card che sono stati protagonisti della speciale exhibition Freeze for Frieze nella boutique del marchio in Old Bond Street, festeggiata con un cocktail party d’apertura a base di vip: l’occasione ideale per celebrare ufficialmente anche l’opening del nuovo store londinese.

Alcuni degli “artisti”? I designer Alber Elbaz, J.W. Anderson e Alessandro Sartori, seguiti dagli attori Jessica Chastain e Jude Law.

Alcune delle cartoline artistiche in vendita sul sito di Moncler: solo una volta ricevute è possibile conoscere il nome dell’artista, scritto sul retro

Alcune delle cartoline in vendita sul sito di Moncler: solo una volta ricevute è possibile conoscere il nome dell’artista, scritto sul retro

Il progetto però va ben oltre le vetrine del building Moncler: alcuni dei pezzi esclusivi, firmati solo sul retro, sono infatti acquistabili sul sito della Maison a un prezzo di 60 sterline l’uno. Tutti i proventi dell’iniziativa saranno devoluti al Royal College of Art per pagare un biennio di studi in “Fashion and Textile” a due studenti meritevoli.

L’ennesima iniziativa che unisce arte, moda e istruzione nel segno del “galletto”, simbolo del marchio di Remo Ruffini, che si appresta a sbarcare a Seoul e New York.


Potrebbe interessarti anche