News

Frida Giannini e Patrizio Di Marco dicono addio a Gucci

Virginia Francesca Grassi
12 dicembre 2014

demarco_giannini

Dopo mesi di rumors continuamente smentiti, ecco che il terremoto colpisce i vertici di casa Gucci: Frida Giannini, direttore creativo della Maison fiorentina dal 2002, e Patrizio Di Marco, Ceo della società da oramai 6 anni, lasceranno i rispettivi incarichi.

L’annuncio viene da una nota ufficiale di Kering, gruppo francese azionista del marchio: la Giannini presenterà la sua collezione donna il 25 febbraio e prossimamente verrà nominato il suo successore, mentre Di Marco lascerà l’azienda il primo gennaio 2015 e verrà sostituito da Marco Bizzarri – già manager di punta di Bottega Veneta nel 2009  e da aprile Ceo della divisione ‘Luxury-Couture & Leather Goods’ di Kering.

Desidero ringraziare Frida per la sua straordinaria passione, dedizione e per il suo contributo alla storia di Gucci – ha dichiarato Francoise-Henri Pinault, presidente e Ceo del gruppo Kering – è stata l’unico direttore creativo di Gucci per quasi un decennio. Questo è un risultato davvero notevole considerando il livello di responsabilità enorme come supervisore di tutti gli aspetti relativi al prodotto ed all’immagine per un marchio così globale durante un periodo di tempo così lungo“.

Riguardo al futuro della Maison, Pinault non ha dubbi: “Oggi è uno dei marchi di lusso più iconici, meglio conosciuti e autorevoli del mondo, grazie al duro lavoro e alla dedizione di tutti i suoi dipendenti. Sono sicuro che Marco (Bizzarri, ndr) farà leva sulla straordinaria tradizione di Gucci per far sì che il marchio fiorentino di 93 anni acquisti una nuova ulteriore brillantezza e possa scrivere un nuovo capitolo di successo della sua eccezionale storia”.


Potrebbe interessarti anche