Sex

Friends with benefits: hot or not?

CF and AP
26 maggio 2015

friends with benefits

Che lo si ammetta o meno tutti hanno (o hanno avuto) un amico di letto – e preferibilmente più di uno. Perché? La ragione è semplice e quasi banale: non sempre mandare un tenero “buongiorno” o ricevere una “buonanotte” fa piacere; a volte semplicemente si ha la necessità di concentrarsi su se stessi, di non avere ostacoli, di amarsi senza dare né ricevere alcune garanzie.

Ma, per quanto l’indipendenza possa essere affascinante, nel sesso non è praticabile. Il rimedio esiste, ed è la “friendship with benefits”: un’amicizia con dei benefici particolari.

Definire un rapporto di questo genere non è però cosa semplice, e ancora più complesso risulta poi gestirla.

love couple

Ecco dunque le otto imprescindibili regole per non rischiare di mandare a monte un semplice e leggero rapporto… e i suoi benefici!

  1. La prima, fondamentale regola: non ci si innamora!
  2. Un corollario della prima, non si mandano messaggi sdolcinati. Se vi rendete conto di iniziare a sentirne la tentazione, fatevi un serio esame di coscienza.
  3. No alle coccole post-sesso: potete condividere al più una birra, non la dolcezza.
  4. Uno scopamico non è un amico, ed è bene che non ci siano troppe conoscenze in comune: certe cose devono rimanere private. Il paradigma, insomma, è questo: “public virtues, private vices“.
  5. La gelosia, ovviamente, non è concessa. Se l’altro/a comincia ad esserlo, la soluzione è solo una: scappare. Se succede a voi, invece, state attenti: rischiate di scottarvi. E nessuno vuole bruciarsi.
  6. Le uscite di coppia sono decisamente out. D’altronde lo “status” di coppia non vi appartiene. (Suggerimento: dovreste stare in casa, non in giro).
  7. Deve essere (obbligatoriamente) esteticamente apprezzabile: non sarà mai la persona della vostra vita, ergo non è importante che sia dolce, amorevole e premuroso.
  8. Non si litiga maiI litigi sono per chi emotivamente ci tiene, per chi è coinvolto, per chi è infatuato e per chi ama: e nessuno al mondo può essere così crudele da augurarvi di perdere la testa per il vostro scopamico – e voi non dovete essere così stupidi da farlo, ovviamente.

Ebbene, in fin dei conti uno scopamico può sempre essere utile: è come una camicia bianca, un evergreen.

Finché non trovi il pezzo unico, quell’abito che ti fa perdere la testa, può andare bene.

La domanda è: ne vale la pena?