Green

Fuga dalla città: la regione dei giardini nel Sud Ovest della Germania

Alessandra Buscemi
3 giugno 2016

ludwigsburg-palace

Baden-Württemberg: non è semplicissima da pronunciare la regione a sud-ovest della Germania, eppure vale una vacanza o almeno un weekend lungo. Sì, perché parliamo di un luogo verde, ricco di panorami e paesaggi, coperto dai boschi della Foresta Nera e illuminato da quel favoloso specchio d’acqua che è il lago di Costanza.

Quest’anno l’iniziativa L’universo dei giardini, delizie per i sensi sottolinea ancora più la vocazione green della regione, con aperture straordinarie, visite guidate ai principali gioielli verdi della regione, ma anche mostre, programmi per famiglie, feste e spettacoli all’aperto e persino – al castello di Schwetzingen – uno sguardo al ruolo e ai segreti dei giardinieri di corte nei secoli.

Tra i gioielli la cosiddetta Versailles di Svevia, Ludwigsburg, residenza settecentesca esempio di sopraffina architettura verde, con un parco che si riempie di fioriture e profumi incantati. Durante l’estate numerosi eventi rendono la residenza barocca più grande d’Europa un luogo dove l’architettura e l’ambiente si fondono creando una magia, tra concerti, spettacoli con fuochi d’artificio e passeggiate tra i giardini.

bad-mergentheim05

Non è una reggia ma non possiamo non considerarlo: il castello di Bad Mergentheim è un luogo che riassume la storia della città legata all’Ordine Teutonico ed è anche un tesoro verde. La residenza è oggi sede museale, con raccolte e collezioni permanenti molto pregiate che con opere d’arte e reperti antichi raccontano gli 800 anni di storia teutonica.

Il vero spettacolo inizia quando ci si lascia alle spalle la residenza, nello splendido giardino all’inglese, aperto al pubblico e facilmente raggiungibile a piedi anche dal centro città. In un paesaggio ordinato ed elegante si alternano vialetti tra le aiuole, statue, corsi d’acqua scavalcati da romantici ponticelli, pozze e laghetti lucenti, padiglioni anche esotici (come quello in stile cinese) e chioschi. Un bel percorso botanico conduce alla scoperta di alberi, arbusti e cespugli censiti e descritti da appositi cartelli. Non da meno il parco termale, con il giardino giapponese, il roseto, aiuole variopinte, fontane e giochi d’acqua.

Tübingen_Neckarfront©Tourismus_Marketing_BW_Achim_Mende

Non resta che preparare il soggiorno, magari approfittando della Schlosscard Plus, che consente l’ingresso in 24 siti e la partecipazione a 4 tra gli eventi a tema in programma in castelli, giardini e conventi. Che sia una vacanza o una breve fuga è sempre piacevole conoscere i luoghi verdi più storici e curati, e concedersi una pausa con una passeggiata nel verde, un momento off per  riconnettersi con se stessi.


Potrebbe interessarti anche